Xiaomi Mi 11 Ultra, importante conferma: arriverà anche in Europa

Xiaomi Mi 11 Ultra arriverà quest’anno e a differenza del modello di scorsa generazione, approderà anche in Europa: decisiva, in tal senso, la recente certificazione presso un ente indonesiano.

Xiaomi Mi 11 Ultra Europa
Il generoso modulo fotografico di Xiaomi Mi 11 Ultra (Screenshot YouTube)

Xiaomi continua a sfornare nuovi terminali, nel tentativo di consolidare il prestigioso terzo posto nella speciale graduatoria dei maggiori players di smartphone. L’approdo sul mercato italiano di Mi 11 – primo dispositivo mobile ad essere equipaggiato dal processore Snapdragon 888 – farà infatti il paio con tutta una serie di varianti pronte ad accondiscendere le esigenze dei consumatori e variamente congegnate per prezzi di vendita e specifiche tecniche. Ci aspettiamo dunque, come d’altronde suggerito a più riprese dai bene informati, il lancio di Mi 11 Lite, Mi 11 Pro e, soprattutto, Mi 11 Ultra, smartphone che nell’immaginario del sodalizio di Shenzhen dovrebbe rappresentare il punto più alto della nuova proposta top di gamma del 2021.

Lo scorso anno, il modello contrassegnato dalla dicitura Ultra ha riscosso un incredibile successo in Cina, sfoggiando un ragguardevole equilibrio per ciò che concerne il comparto multimediale, sempre più al centro delle strategie mobile di Xiaomi. In modo non affatto dissimile, la versione di quest’anno dovrebbe ulteriormente alzare l’asticella, anche in ragione di novità assolutamente inedite: il rimando va soprattutto al piccolo display incastonato nel modulo fotografico posteriore, soluzione che permetterà ai consumatori di poter scattare selfie utilizzando i sensori principali dello smartphone.

Proprio Xiaomi Mi 11 Ultra è stato oggetto di molteplici fughe di notizie nel corso degli ultimi mesi, tra cui anche presunte immagini dal vivo che sugellano l’aspetto estetico del dispositivo. Tuttavia, non abbiamo visto alcuna informazione ufficiale che confermi l’arrivo dello smartphone, e in tal senso risulta preziosa la recente certificazione ottenuta in Indonesia. Si tratta di un passaggio importante, giacché propedeutico ad una – a questo punto sicura – futura messa in commercio del terminale. Peraltro, la notizia odierna ha un secondo valore tutt’altro che risibile: il nuovo smartphone Xiaomi vanta infatti un numero di modello che termina con la lettera “G”, spesso impiegata dal produttore per indicare le versioni destinate a livello globale.

Alla luce di quanto appena scritto, possiamo pertanto trarre una importante conferma: contrariamente al modello di scorsa generazione – riservato esclusivamente appannaggio del mercato asiatico – Redmi Note 10 si fa in quattro e punta tutto su display e fotocamere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Furbetti del Cashback, interviene il MEF: “Via libera al ban”

Le caratteristiche di Xiaomi Mi 11 Ultra

Xiaomi Mi 11 Ultra global
L’ottica principale di Mi 11 Ultra sarà una Samsung da 50 megapixel (Screenshot YouTube)

Ma quali sono le caratteristiche del dispositivo? Un video trapelato a febbraio ha evidenziato alcune specifiche tecniche, pressoché coerenti con una vocazione da vero top di gamma. Lo smartphone in questione sarà infatti il flagship più importante della famiglia Mi 11, superando persino Mi 11 Pro, atteso forse questo mese. Sotto il cofano batterà forte la presenza del processore Snapdragon 888 di Qualcomm, accoppiato con 12 gigabyte di memoria RAM e almeno 256GB di storage. Mi 11 Ultra sarà inoltre dotato di un display AMOLED WQHD+ da 6,81 pollici con frequenza di aggiornamento di 120Hz, ma anche di altoparlante stereo, resistenza all’acqua e polvere e tag NFC. Completano il quadro l’enorme batteria da 5.000mAh con ricarica wireless da 67W e, soprattutto, una fotocamera principale da 50 megapixel di derivazione Samsung.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Xiaomi Mi 11 arriva in Italia: sconti e omaggi per gli acquirenti

Un pacchetto insomma completissimo, e a farne le spese sarà indubbiamente il prezzo. Che sia proprio Xiaomi Mi 11 Ultra quello smartphone da oltre mille euro di cui parlava Lei Jun?