Smartphone pieghevoli Samsung del 2021, ecco quando arriveranno

Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 2 arriveranno in estate, prendendo il posto dell’ormai abbandonata gamma Galaxy Note. Attesa per le caratteristiche tecniche dei nuovi smartphone pieghevoli.

Smartphone pieghevoli Samsung 2021 uscita
(AdobeStock)

I nuovi smartphone pieghevoli di Samsung arriveranno nella forbice temporale tradizionalmente riservata alla gamma Galaxy Note. A svelare le strategie del produttore di Seoul è il sempre informato Ice Universe, che tramite Twitter ha provveduto a calendarizzare il debutto commerciale dei prossimi dispositivi Android di punta. Seccamente smentita dunque la voce dei giorni scorsi relativa ad una presentazione anticipata – addirittura già a maggio – di Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 3.

Se l’indiscrezione troverà conferma, gli smartphone pieghevoli Samsung del 2021 vedranno la luce nell’arco temporale compreso tra luglio e agosto, per inciso scenario che ha da sempre caratterizzato il lancio dei nuovi modelli della gamma Galaxy Note. Abbandonata quest’ultima (il chiacchierato Galaxy Note 20 FE potrebbe infatti essere svelato a settembre, sulla falsariga dell’attuale Galaxy S20 FE), il gigante coreano riserverà il periodo estivo appannaggio di Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 3, in attesa di capire quale sarà il futuro dell’inedito dispositivo impreziosito da un display arrotolabile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Falla aperta in Google Chrome: scaricate subito la patch

Le chiacchierate caratteristiche di Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 3

Galaxy Z Fold 3 smartphone pieghevoli Samsung 2021
(AdobeStock)

Ma quali saranno le caratteristiche dei nuovi smartphone pieghevoli di Samsung? Le indiscrezioni emerse in queste settimane offrono misura delle peculiarità distintive dei due attesissimi terminali. Galaxy Z Fold 3 dovrebbe apportare un cambiamento rispetto al materiale UTG (Ultra Thin Glass) utilizzato nel modello attualmente in commercio, ripiegando conseguentemente verso una soluzione in plastica. Lo smartphone dovrebbe far sfoggio di un display principale da 7,55 pollici e da un secondo display (quello per inciso frontale) da 6,21 pollici. Non sono attese novità rivoluzionarie, fatta eccezione per migliori hardware (segnatamente il processore) e per l’implementazione della S-Pen, alla stregua dell’attuale Galaxy S21 Ultra (il più completo smartphone Samsung top di gamma ad oggi in commercio).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Smartphone con super batteria in arrivo grazie a Samsung

Galaxy Z Flip 3 dovrebbe invece essere dotato di un display interno da 6,7 pollici impreziosito da una frequenza di aggiornamento a 120Hz e da cornici ancora più assottigliate. A differenza del modello in commercio (peraltro sceso permanentemente di prezzo in America), il dispositivo in questione dovrebbe essere commercializzato in due varianti, di cui una più economica, stante l’implementazione di un chipset di fascia media. Incerta invece la presenza della S-Pen.