Galaxy Z Flip, taglio di prezzo in America: le conseguenze

Galaxy Z Flip costerà meno in America. Un segnale inequivocabile in vista dell’esordio sul mercato degli smartphone pieghevoli di nuova generazione?

Galaxy Z Flip prezzo
(AdobeStock)

Samsung taglia il prezzo in America di uno dei sui migliori smartphone pieghevoli. Una strategia che in fondo può avere una duplice chiave di lettura: rendere ancora più appetibile quello che costituisce, nell’ottica del gigante di Seoul, il futuro dei dispositivi mobile; ma soprattutto, focalizzare l’attenzione sul modello di generazione successiva.

Al di là del risparmio – circa 250 dollari rispetto al listino – è interessante rimarcare la seconda angolazione della notizia. Come ormai da prassi consolidata, il debutto commerciale di un qualsiasi prodotto è infatti accompagnato da una riduzione del prezzo del dispositivo precedente (per intenderci, quello commercializzato l’anno prima), tanto sotto forma di offerte presso le catene di elettronica quanto – come nel caso odierno – da un sostanziale taglio dell’originario listino.

Il fatto che Samsung abbia deciso di decurtare (peraltro in modo perenne) il prezzo di Galaxy Z Flip può pertanto equivalere – seppure implicitamente – ad una ammissione: gli smartphone pieghevoli del 2021 sono sempre più vicini a fare il loro esordio sul mercato. Nel novero di questi, ricordiamo, figurerà in primo luogo Galaxy Z Fold 3 (impreziosito, almeno a detta dei bene informati, dalla presenza della S-Pen, sulla falsariga dell’attuale Galaxy S21 Ultra), ma anche per l’appunto Galazy Z Flip 2.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Immuni su AppGallery, l’app è disponibile su smartphone Huawei

Galaxy Z Flip è già stato in offerta in Italia

Galaxy Z Flip offerte Italia
(AdobeStock)

Non ci sono notizie ufficiose in ordine alle caratteristiche del successore di Galaxy Z Flip, anche se appare lecito attenderci – così come da peculiarità distintiva della gamma – un design “a farfalla”, pronto a coniugare maneggevolezza e display ampio: la cerniera implementata nello smartphone permetterà a quest’ultimo di aprirsi e di chiudersi come un tradizionale (ma anche per certi versi obsoleto) telefono cellulare, garantendo così una migliore portabilità. Laddove aperto, infatti, il dispositivo mobile farà sfoggio di un pannello principale di ampie dimensioni e in tal senso ci attendiamo un lavoro di ottimizzazione delle cornici ancor più profondo rispetto al modello di generazione precedente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> iPhone 13, fotocamera migliorata sull’intera gamma: i dettagli

Galaxy Z Flip potrà intanto essere acquistato ad un prezzo un po’ più competitivo – seppure ancora carissimo e inaccessibile per svariati consumatori – complice un taglio quantificabile in circa il 14%: dopo sei mesi dall’avvio della commercializzazione ufficiale, lo smartphone pieghevole di Samsung potrà infatti essere acquistato al prezzo di 1.199 dollari. Ricordiamo che Galaxy Z Flip è spesso finito in offerta presso alcune catene di elettronica e l’auspicio è che tale notizia possa avere un impatto positivo anche in Italia.