Touch ID sui nuovi iPhone? Le ultime notizie sono sorprendenti

Le ultime notizie sui nuovi iPhone riguardano stavolta il Touch ID, con novità a dir poco sorprendenti se si guarda agli scorsi rumors.

nuovi iPhone notizie Touch ID
Gli ultimi rumors sparigliano il quadro delle caratteristiche dei nuovi iPhone attesi a settembre (AdobeStock)

E’ sempre stato considerato come il punto fisso tra le caratteristiche di nuovi iPhone, eppure le ultime indiscrezioni sembrano aver fatto cadere alcune consolidate certezze. La presenza del “Touch ID” sui prossimi smartphone Apple potrebbe infatti essere a rischio e a rivelarlo è l’affidabile analista Ming-Chi Kuo, la stessa fonte che ha per inciso iniziato a costruire la scheda tecnica degli iPhone 14.

La notizia è a dir poco sorprendente se si tiene conto del fatto che proprio il lettore di impronte digitali era stato considerato dai bene informati come uno dei due metodi di sblocco dei nuovi iPhone (l’altro è il “Face ID”, ossia l’autenticazione tridimensionale del volto, ndr). Una peculiarità, quest’ultima, resa necessaria per fronteggiare le difficoltà determinate dall’attuale emergenza pandemica, dove il prolungato utilizzo delle mascherine ha reso meno efficace il meccanismo di riconoscimento coniato da Apple sin dai tempi del lancio dello storico iPhone X, portando gli sviluppatori ad ideare una soluzione “tampone” grazie all’ultimo aggiornamento iOS 14.5. Ma qualcosa sembra tuttavia essersi inceppato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Traduci in automatico di iPadOS 15: a cosa serve la nuova funzione degli iPad

Il contenimento dei costi di produzione

nuovi iPhone notizie Touch ID
Dietro alla scelta di Apple potrebbero celarsi ragionamenti sui costi di produzione (AdobeStock)

Non abbiamo informazioni sulle strategie di Apple ed è probabile che possano dispiegarsi sino a toccare la spinosa questione dei costi di produzione necessari per la realizzazione dei nuovi iPhone. In effetti, la scheda tecnica dei prossimi smartphone di Apple metterà in mostra due novità a dir poco centrali, come le fotocamere migliorate (complice la presenza della tecnologia di stabilizzazione dell’immagine con spostamento del sensore, allo stato attuale inaugurata soltanto sul costosissimo iPhone 12 Pro Max) e i display di tipo LTPO con frequenza di aggiornamento variabile. Due caratteristiche che contribuiranno senz’altro a far “schizzare” verso l’alto gli esborsi legati alla produzione degli iPhone 13, tant’è vero che entrambe le feature costituiranno prerogativa esclusiva delle varianti “Pro”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> iPhone 12 Mini sventola bandiera bianca: quale sarà il suo futuro?

Da qui la scelta raccontata dall’analista Ming-Chi Kuo: Apple inserirà il Touch ID sui prossimi iPhone 14 Pro e lo farà allo stesso modo degli smartphone Android, ossia incastonando il lettore di impronte sotto al display. Probabile, invece, che i modelli tradizionali seguano la medesima strada già tracciata da Cupertino in occasione dell’ultimo iPad Air 4, spostando il lettore di impronte sul dorsale laterale, al fine di un maggior contenimento dei costi.