Galaxy Z Fold 3 e Z Flip 3, prime informazioni sui pieghevoli Samsung

Dopo i rumors sulla data di esordio sul mercato, arrivano anche le prime informazioni sui rinnovati smartphone pieghevoli di Samsung, Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 3.

Galaxy Z Fold 3 Z Flip 3
(AdobeStock)

Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 3 rappresentano indubbiamente due degli smartphone Samsung più attesi del 2021, dal momento che coniugano specifiche tecniche da primato con una peculiarità finora distintiva: il display pieghevole, pronto a mutare l’aspetto del dispositivo a seconda delle molteplici condizioni d’uso, con evidenti benefici sotto il fronte della portabilità e della maneggevolezza.

L’attenzione della rete è stata finora rivolta verso la data di uscita degli smartphone in questione, non essendo infatti ancora emersi dettagli incisivi (fatta eccezione della S-Pen, in predicato di essere aggiunta su Galaxy Z Fold 3) in ordine alle caratteristiche salienti di ambedue i prodotti. Tuttavia, i rumors divulgati in data odierna dall’affidabile Sammobile permettono di anticipare, sia pure per sommi capi, alcuni punti chiave delle schede tecniche dei prossimi dispositivi pieghevoli firmati Samsung.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> MagSafe e iPhone 12, quando la tecnologia può presentare rischi per la salute

Galaxy Z Fold 3 avrà 256GB di storage

Galaxy Z Fold 3 caratteristiche
(AdobeStock)

Il punto di partenza è ovviamente il processore: benché non confermata, pare pressoché certa la presenza dello Snapdragon 888 di Qualcomm, magari opportunamente accompagnato – almeno per i modelli destinati all’Europa – dalla soluzione proprietaria Exynos 2100 capace di raccogliere ottimi consensi sulla rinnovata gamma Galaxy S21. Più specifiche, almeno a detta della fonte, sono le informazioni circa il quantitativo di storage: Galaxy Z Fold 3 sarà infatti impreziosito da 256GB di spazio di archiviazione interno, sulla falsariga del modello di generazione precedente; viceversa, Galaxy Z Flip 3 dovrebbe partire dai più standardizzati 128GB (peraltro non espandibili), sebbene non sia da escludere l’approdo sul mercato di una variante – evidentemente più costosa – con storage pressoché raddoppiato.

Con riguardo al comparto software, ambedue i pieghevoli debutteranno con il sistema operativo mobile Android 11 e la personalizzazione software proprietaria One UI 3.5, impreziosita da accorgimenti di rilievo (applicazioni proprietarie e funzionalità specifiche) e certezza di poter godere di tre anni di aggiornamento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> WhatsApp testa l’opzione video senza audio nella versione beta

Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 3 dovrebbero essere attesi nella forbice temporale compresa tra luglio e agosto, mentre non sono ancora noti i possibili prezzi di vendita (comunque alti). Come riportato qualche riga addietro, precedenti rumors hanno altresì suggerito la presenza della S-Pen sul primo dei due richiamati pieghevoli di Samsung, sulla falsariga delle rinnovate strategie ufficializzate con l’ultimo Galaxy S21 Ultra.