Android 13, parola d’ordine semplificazione: pronta una rivoluzione nell’uso dei codici QR

Torniamo a parlare delle novità di Android 13 facendo questa volta riferimento ad un’altra aggiunta ispirata dalla parola semplificazione: l’uso agevolato dei codici QR

Android 13 novità codici QR
Ancora novità su Android 13 (Unsplash)

Il rilascio di Android 13 è ancora lontano, considerato che non esiste ancora una versione beta dedicata agli sviluppatori. Eppure, il chiacchiericcio attorno alle novità della prossima versione di Android (che potrebbe portare il nome di “Tiramisù”) ha registrato un’intensa accelerazione nelle ultime due settimane. Le modifiche caldeggiate in rete e riportate dai maggiori quotidiani di informazione avranno il compito di perfezionare le tante aggiunte di Android 12, che nel frattempo continua ad approdare su nuovi smartphone (l’ultimo in ordine cronologico è OnePlus 10) e dispositivi già esistenti.

Se non ci attendiamo novità sul fronte estetico dopo l’ingresso del “Material You” nell’attuale versione del “robottino verde”, il nuovo Android 13 saprà comunque farsi apprezzare per alcune migliorie che sembrano ruotare attorno alla parola semplificazione. Dopo la feature riportata ieri, è stata scoperta una nuova novità in arrivo con il prossimo grande aggiornamento di Android, stavolta riguardante i codici QR.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Take-Two mette le mani su Zynga, la grande firma di FarmVille: le cifre record

Android 13 semplificherà la scansione dei codici QR

Android 13 novità codici QR
Le modifiche ai codici QR su Android 13 anticipate dalla redazione di AndroidPolice (Immagine by AndroidPolice)

Li utilizziamo d’altronde quotidianamente per mostrare a schermo il Green Pass, e il nuovo Android 13 vorrà rendere la vita più semplice per chi è solito esibire il proprio smartphone al fine di accedere a determinati servizi. Come anticipato infatti dalla redazione di AndroidPolice, la prossima major release del “robottino verde” avrà un nuovo collegamento rapido dedicato alla scansione dei codici QR, accessibile direttamente dalla schermata di blocco. Non sarà quindi più necessario dovere aprire app esterne (come ad esempio Google Lens) o la fotocamera del proprio device, ma effettuare un semplice swipe dall’alto verso il basso dalla lockscreen e cliccare sull’apposito pulsante che Google ha già in mente di realizzare. Non è ancora chiaro il meccanismo di funzionamento, anche perché si tratta ancora di un’indiscrezione che dovrà essere suffragata da dati certi, ma considerato la veridicità della fonte, siamo convinti che la modifica rientrerà davvero tra le novità di Android 13.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> WhatsApp, in arrivo su Android grandi novità per le note vocali

Quella dei codici QR non sarà comunque l’unica aggiunta del nuovo Android. Secondo le informazioni provenienti dalla stessa fonte, arriverà anche un rinnovamento estetico e funzionale dell’interfaccia utente dedicata ai controlli dell’audio in riproduzione: la nuova UI gestirà meglio gli spazi e si affiancherà ad un’altra delle attese migliorie caldeggiate su Android, vale a dire il cambio utente in pochi clic, attingendo direttamente a un apposito comando dalla lockscreen. E per quegli smartphone (in verità molto pochi) con i classici bottoni fisici, Android 13 permetterà di disabilitare Google Assistant premendo a lungo il tasto Home.