Xiaomi, spunta un nuovo brevetto: lo sblocco biometrico sarà ancora più semplice

Secondo quanto emerso da un nuovo brevetto, Xiaomi starebbe pensando ad un metodo ancor più semplice per lo sblocco biometrico

xiaomi impronte 20220106 cellulari.it.jpg
Xiaomi starebbe lavorando ad un nuovo metodo per facilitare lo sblocco biometrico (Adobe Stock)

Da ormai qualche anno, praticamente tutti gli smartphone dispongono dello sblocco biometrico. Tra impronte digitali, scansione del volto o dell’iride, è possibile accedere alla schermata principale del proprio device in pochi secondi. Anche Xiaomi non ne è esente, anzi.

Secondo quanto emerso da un nuovo brevetto appena depositato, pare che l’azienda stia lavorando per rendere ancor più semplice ed immediato lo sblocco tramite impronte digitali. Come? Allargando la scansione delle impronte digitali in tutto lo schermo, e non solo in un punto specifico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Digitale Terrestre, cambiano definitivamente le frequenze: date e regioni interessate

Xiaomi e lo sblocco con impronte su tutto lo schermo: il brevetto

xiaomi impronte 20220106 cellulari.it.jpg
Il brevetto in questione mostra un nuovo sistema per lo sblocco su tutto il display (screenshot)

Come si può evincere dal brevetto emerso in rete nelle score ore, Xiaomi sta lavorando ad una nuova tecnologia per allargare lo sblocco biometrico con impronte digitali su tutto lo schermo. Il sistema sarebbe composto da un dispositivo per l’identificazione delle impronte digitali con un controller, altre componenti e una sorgente luminosa. L’idea sarebbe quella di utilizzare LED a infrarossi. Quando viene appoggiato un dito sul display, il dispositivo dovrebbe essere in grado di accendere solo l’infrarossi nell’area delle impronte e di spegnere quelli circostanti.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Xiaomi Mix Fold 2 sarà spettacolare: in rete le sue specifiche tecniche

Per far sì che il sistema in questione diventi realtà, è necessario che lo smartphone monti un display OLED o AMOLED. Questo perché i due pannelli in questione sono gli unici con retro-illuminazione automatica e non dipendente. Gli LC invece sono ancora oggi sprovvisti dello sblocco biometrico sotto il display, nonostante siano emersi alcuni brevetti anni fa. Al momento, comunque, si tratta di un semplice progetto questo di Xiaomi. Non è detto che diventi realtà, così come già successo in passato con altri brevetti.