Xiaomi brevetta uno smartphone che punta a stupire per estetica e fotocamere

Xiaomi ha brevettato uno smartphone esteticamente di impatto e impreziosito da alcune soluzioni da vero top di gamma. Sarà questo il nuovo Mi 12?

Xiaomi smartphone brevetto
Ecco come Xiaomi immagina i suoi futuri smartphone top di gamma (AdobeStock)

Xiaomi non è nuova a brevetti molto particolari, alcuni dei quali anche piuttosto impossibili da realizzare nella pratica. Eppure, l’ultimo brevetto depositato dal sodalizio di Shenzhen potrebbe costituire un indizio importante sugli intendimenti estetici assunti dal brand cinese, scivolato nuovamente al terzo posto nel mercato degli smartphone dopo l’uscita di iPhone 13.

Come si evince dalla documentazione pubblicata lo scorso 15 ottobre presso il database di design industriale del World Intellectual Property Office, Xiaomi avrebbe immaginato un nuovo dispositivo mobile impreziosito da cornici ridotte all’osso e da un vistoso gruppo fotocamere posizionato sul posteriore. L’aspetto estetico dello smartphone è riportato nelle righe che seguono e si intreccia con l’attuale Mi 11, dal quale riprende le linee curvate e morbide. Il device, caratterizzato da display edge su entrambi i lati, ha una fotocamera frontale di tipo punch hole ed è sprovvisto da tasti fisici sul laterale, soluzione quest’ultima che potrebbe far immaginare la presenza di controlli touch come sul rivale Mate 30 Pro di Huawei.

LEGGI ANCHE >>> TIM sfida Iliad e altri operatori con nuove offerte da far perdere la testa

È questo il prossimo Xiaomi 12?

Xiaomi smartphone brevetto
Il brevetto dello smartphone Xiaomi (Immagine by Let’s Go Digital)

Molto particolare è anche la parte posteriore, dominata da tre fotocamere posizionate verticalmente e con uno stile che ricorda l’apprezzato Redmi Note 8 Pro: la prima colpisce per dimensioni, mentre le restanti dovrebbero rappresentare rispettivamente un teleobiettivo e un sensore ultra-grandangolare. Che lo smartphone in questione non possa essere lo Xiaomi 12? Il discorso non va escluso a priori, pur trattandosi di brevetti e dunque di abbozzi ancora tutti da confermare, per quanto assai realistici e con soluzioni tutt’altro che proibitive.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp potrà eliminare chat di gruppo in pochi secondi: utenti nel panico

Emerge, in ogni caso, la stretta affinità con l’attuale Mi 11, ma anche con le voci riportate nei giorni scorsi, che hanno appunto anticipato un cambiamento di design sul prossimo smartphone top di gamma di Xiaomi e una ottimizzazione ancora più precisa delle cornici.  Staremo a vedere.