TIM e Gruppo Ferrovie dello Stato potenziano la connessione 4G sui treni ad alta velocità

L’accordo tra TIM e Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane garantirà un rafforzamento della connessione 4G nelle gallerie lungo le linee Torino-Napoli e Bologna-Venezia. E si valuta la fattibilità dell’uso del 5G

TIM e Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane accelerano insieme all’insegna dell’alta velocità. Grazie all’accordo sottoscritto tra la controllata RFI-Rete Ferroviaria Italiana e l’operatore telefonico italiano, le tratte ferroviarie Torino-Napoli e Bologna-Venezia beneficeranno di un potenziamento degli impianti di copertura mobile 4G, migliorando conseguenzialmente la navigazione tramite dispositivi mobili nelle gallerie delle dei richiamati tracciati.

Connessione 4G gallerie treni alta velocità
L’accordo tra TIM e Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane (Getty Images)

L’avvio dei lavori è previsto già per quest’anno e coinvolgerà le tratte ad alta velocità tra Torino, Milano, Bologna e Firenze; il prossimo step, in calendario nel corso del 2023, interesserà la tratta da Firenze fino a Napoli e da Bologna a Venezia. L’investimento complessivo ammonterà a 12 miliardi di euro, condiviso tra la controllata RFI-Rete Ferroviaria Italiana e gli operatori TLC aderenti. Peraltro, il potenziamento interesserà a breve anche la copertura di altri operatori di telecomunicazione tra cui WindTre, come spiegato in una nota ufficiale di TIM.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fibra Iliad, ci siamo: inizia finalmente il countdown

Studi di fattibilità anche sulla tecnologia 5G

Connessione 4G gallerie treni alta velocità
Al vaglio studi di fattibilità legati al 5G (Unsplash)

Parallelamente, sono stati avviati alcuni studi per utilizzare la tecnologia della connettività 5G lungo le direttrici ad alta velocità, sulla scorta delle iniziative legate al Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR). E ciò nell’ottica di realizzare una connettività sempre più affidabile a bordo dei treni ad alta velocità, come ricorda lo stesso operatore italiano, offrendo così ai passeggeri un servizio di qualità (soprattutto in punto di stabilità e velocità) anche in quelle aree (come appunto in galleria) dove l’esperienza di navigazione non è propriamente positiva.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Microsoft Teams, in arrivo una delle feature più attese di sempre: tutti i dettagli

Impegni insomma concreti per rendere sempre più confortevoli e “tech” gli spostamenti di milioni di italiani, rispondendo così in modo più puntuale e preciso con le loro esigenze lavorative e personali. In questo senso si ricordano le parole dell’addì di Ferrovie dello Stato Italiane, Luigi Ferraris, che ha annunciato di voler potenziare il Wi-Fi sui treni regionali. E non è tanto irrealistico pensare all’implementazione della fibra ottica lungo i tracciati.