Samsung riscrive la fotografia su smartphone presentando il primo sensore da 200 megapixel

Samsung presenta due nuovi sensori per le fotocamere degli smartphone, di cui uno da addirittura 200 megapixel. Saranno questi i componenti della serie Galaxy S22?

Samsung fotocamera 200 megapixel
Saranno questi i sensori della nuova serie Galaxy S22? (AdobeStock)

Le indiscrezioni rimbalzate in rete nelle scorse settimane hanno finalmente trovato definitiva conferma. Samsung è pronta a rivoluzionare la fotografia su smartphone, pescando fuori dal cilindro un sensore da addirittura 200 megapixel. Un quantitativo a dir poco esagerato se si guarda all’attuale panorama dell’industria mobile, ma che promette tangibili benefici non soltanto in termini di risoluzione, ma anche e soprattutto di qualità negli scatti, dove a far la parte del leone è la larghezza dei pixel.

Ribattezzato come ISOCELL HP1, il nuovo sensore dell’azienda coreana sfrutta infatti una nuova tecnologia di pixel binning denominata “Chameleon” in grado di raggruppare da 4 a 16 pixel dentro a un singolo pixel, così da migliorare le fotografie immortalate in condizioni di luce precaria. La soluzione escogitata da Samsung garantirà soprattutto versatilità negli scatti, potendo adattare il sensore a seconda dei diversi scenari: si potrà fotografare a 50 megapixel con pixel larghi 1,28 micron, oppure a 12,5 megapixel per ottenere invece dei pixel di dimensione pari a 2,56 micron. Nulla vieta comunque di utilizzare in pieno giorno tutti i 200 megapixel per avere la massima risoluzione possibile.

POTREBBE INTERESSARTI>>>Rivoluzione Apple Watch 8: ci sarà pure un termometro per la pianificazione della fertilità?

Ufficiale anche il sensore da 50 megapixel: sarà quello di Galaxy S22 e S22+?

Samsung fotocamera 200 megapixel
Samsung ha ufficializzato anche un nuovo sensore da 50 megapixel impreziosito da una super messa a fuoco rapida (AdobeStock)

Secondo le indiscrezioni più accreditate, il nuovo sensore dovrebbe essere utilizzato su Galaxy S22 Ultra, mentre i modelli tradizionali dovrebbero a questo punto ripiegare su una fotocamera da 50 megapixel, anch’essa di nuova generazione. Samsung l’ha ufficializzata in data odierna e presenta accorgimenti di rilievo soprattutto per quanto riguarda la velocità di messa a fuoco, grazie all’aggiunta di molti più fotodiodi.

POTREBBE INTERESSARTI>>>Google Messaggi, importanti novità in vista con il lancio di Android 12

Il nuovo sensore denominato ISOCELL GN5 ha anche un altro primato: è il primo al mondo a far sfoggio della tecnologia Front Deep Trench Isolation, la quale consente a ciascun fotodiodo di assorbire e trattenere molte più informazioni sulle luce, migliorando conseguentemente la capacità full-well dei fotodiodi (FWC) e diminuendo così la diafonia all’interno del pixel.