iOS o Android, pregi e difetti dei due sistemi operativi

iOS Android
socialUp

iOs o Android, chi vince la disfida del mondo smartphone?

Il pianeta dei telefonini è vastissimo e con milioni di sfaccettature. Nel corso degli anni, da quando la telefonia mobile è diventata consumer, ovvero utilizzabile dai consumatori comuni, le case produttrici si sono sbizzarrite a costruire modelli su modelli, cercando ovviamente, di accaparrarsi il maggior numero di acquirenti possibili. All’inizio il cellulare, era solo un telefono di casa portatile, che permetteva all’utente di poter parlare al telefono anche fuori di casa. Da diversi anni però, il cellulare non è più solo questo e si è trasformato in uno smartphone, ovvero un telefono che permette anche di telefonare. Questo perché a bordo di questi computer portatili si trovano dei veri e propri sistemi operativi in grado di sostituire i computer di casa.

Al momento infatti tutti gli smartphone in commercio, per poter funzionare, hanno bisogno di un sistema operativo e, dopo il fallimento della piattaforma windows mobile, i sistemi disponibili si sono ridotti a 2, ovvero Android e iOS.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> iOS e Android, scoperta nuova falla: a rischio un miliardo di smartphone

Quale dei due è meglio?

Diciamo subito che in assoluto non si può affermare che uno sia meglio dell’altro, e questo per diversi motivi che andremo ora ad analizzare insieme. Innanzitutto bisogna specificare alcune cose:

Android è un sistema open source ovvero che lavora su una piattaforma che chiunque può modificare. Questa prerogativa ovviamente, lo rende il sistema operativo più diffuso visto che viene montato sulla stragrande maggioranza di dispositivi.

IOS al contrario è un sistema operativo proprietario di Apple che lo gestisce in maniera autonoma e non lascia tantissime personalizzazioni all’utente e quindi iOS non e’ utilizzabile su altri dispositivi!

La prima differenza sostanziale, a cui si arriva dopo questa prefazione, è che mentre l’iPhone, per determinate operazioni, necessita di un computer (MAC o WINDOWS che sia), per organizzare i vari file multimediali e non, Android è più indipendente e permette di fare tante operazioni, direttamente dallo smartphone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Apple, rilasciati iOS 14.1 e iPadOS 14.1: tutte le principali novità

android 12 vpn
 (AdobeStock)

Hardware e prestazioni

Dal punto di vista pratico, l’hardware dei dispositivi Android top di gamma è spesso nettamente superiore a quello degli iPhone, almeno come prestazioni. In effetti, quello che cambia e che fa la differenza è l’ottimizzazione dello stesso sistema operativo che Apple, che rendono fino al 110 per cento rispetto a ciò’ che avviene nell’ecosistema Android.

Il sistema operativo del robottino infatti, essendo utilizzato, su smartphone che hanno componenti completamente differenti tra loro, a seconda dell produttore che li commercializza, ha bisogno di specifiche hardware notevolmente superiori a quelle richieste sugli Iphone, per funzionare “bene”. Se ne deduce che gli iPhone in genere, offrono prestazioni decisamente migliori dei loro competitors diretti, nella stragrande maggior parte dei casi ma Android ha dalla sua, la possibilità di offrire all’utente finale, tantissime varianti di prezzi e dimensioni.

L’ azienda di Cupertino negli ultimi anni, ha ampliato di molto, la sua gamma di prodotti, ma chi sceglie Apple, sa già’ che dovrà scegliere tra un numero molto più limitato di proposte, visto che e’ l’unica azienda che produce dispositivi con iOS a bordo.

Entriamo ora nelle specifiche tecniche dei 2 sistemi operativi.

Per quel che riguarda le funzionalità di chiamata e messaggistica di base, le piattaforme si equivalgono, anche se al momento la maggior parte della comunicazione viene svolta da APP di terze parti, come WhatApp, Telegram, Facebook, etc., che girano i maniera pressoché equivalente su entrambi i sistemi. Dal punto di vista della memorizzazione e backup dei dati invece, Apple risulta essere ancora un po in ritardo.

Infatti sul cloud storage e sui backup automatici, Google Drive offre un maggior numero di Gb gratuiti a disposizione, rispetto ad iCloud e al momento fornisce anche un supporto multi-piattaforma migliore. Google drive risulta  anche decisamente più economico rispetto al sistema di memorizzazione di Apple, qualora serva uno spazio maggiore, anche se la casa di Cupertino ha da poco abbinato, allo stesso iCloud una piattaforma chiamata Apple One, che a fronte di un abbonamento mensile di circa 15 euro, oltre al tradizionale spazio di memorizzazione, offre giochi, film, serie tv e altri servizi di intrattenimento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Apple Watch SE si surriscalda, piovono le segnalazioni sul web

Per quel che riguarda gli assistenti vocali integrati, Apple offre il supporto di Siri, mentre Google, offre quello di Google Assistant. I due sistemi sono molto simili ma Siri di Apple negli ultimi anni è migliorato pochissimo mentre Google Assistant sta migliorando a livello esponenziale e ha ancora grandissimi margini di miglioramento.

Dal punto di vista della sicurezza, Google si è impegnata fin da subito per cercare di proteggere al meglio la privacy dei propri utenti e numerose case produttrici, hanno investito molto nell’implementazione della sicurezza. Il problema e’ che, con il passare del tempo, milioni di telefoni Android non possono essere aggiornati alle nuove versioni di software, esponendo così gli utenti a problemi di hacking. iOS al contrario, ha puntato praticamente tutto sulla sicurezza dei propri clienti ed i risultati sono evidenti.

I prodotti che montano iOS infatti, sono considerati di gran lunga più sicuri di quelli che montano il sistema Android e la Apple si è sempre dimostrata un azienda che protegge al meglio la privacy dei propri utenti. Un’altro punto a favore di iOS e’ la svalutazione. Un Iphone infatti, si svaluta molto più lentamente rispetto ad un qualsiasi terminale Android.

…e noi in conclusione, cosa preferiamo?

La preferenza della scelta e’ soggettiva e va fatta in base a quelle che sono le esigenze di ognuno. Brevemente possiamo dirvi che, qualora vi avviciniate per la prima volta ad uno smartphone e non abbiate grande dimestichezza con l’elettronica, forse l’ ecositema Apple e’ quello che fa per voi. IOS infatti, almeno a nostro avviso e visto che la semplicità  e la “prontezza” di utilizzo che trasmette, fa si che dal punto di vista pratico, un prodotto Apple non abbia eguali.

Un iPhone ad esempio, permette all’utente che lo acquista e che magari non e’ piu’ giovanissimo, di utilizzarlo con disinvoltura anche se la persona stessa non ha mai utilizzato uno smartphone prima di quel momento. Una volta fatta la prima configurazione infatti, specie se l’utente non ha particolari interessi ad utilizzare tutte le features che un telefono racchiude, iPhone trasmette all’utilizzatore un senso di compattezza ed affidabilità’ che magari su alcuni smartphone, con Android a bordo, non avrebbe potuto trovare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> TIM, offerta per chi è già cliente: Giga illimitati per 30 giorni

Android invece, almeno a nostro avviso, essendo un sistema open source e’ decisamente più indicato per chi il telefonino vuole usarlo per fare tutto ciò che avrebbe potuto fare a casa con un pc, sfruttando anche la versatilità che il sistema operativo del robottino offre. Un telefonino con a bordo Android infatti, offre all’ utente che lo utilizza, centinaia di app in più rispetto a iOS, oltre ad un estrema elasticità con file e cartelle e una maggiore possibilità di personalizzazione in più rispetto ai prodotti Apple.

Inoltre, cosa da non sottovalutare, grazie all’ espansione continua del mercato cinese, patria della tecnologia low cost, e’ possibile acquistare terminali con caratteristiche decenti, già a partire da un centinaio di euro. Di contro però, come accennato sopra, le prestazioni dei prodotti Apple sono solitamente superiori a quasi tutti i medio gamma offerti dai vari brand e diventano equiparabili solo quando ci si avvicina ai top di gamma, che però hanno prezzi molto simili a quelli dei prodotti di Cupertino.

in conclusione vi ricapitoliamo quindi, quali sono a nostro avviso, i pro e i contro di entrambi i sistemi operativi, sperando di potervi guidare in una scelta corretta:

iOS (iPhone)

pro:

  1. affidabilità del sistema
  2. semplicità di utilizzo
  3. mantenimento del valore di mercato
  4. qualità della componentistica elevatissima

contro:

  1. prezzo molto elevato già in partenza
  2. pochi varianti di modelli e possibilità di scelta limitata
  3. sistema chiuso e personalizzazioni limitate
  4. difficoltà a condividere file con altri terminali

Android

pro:

  1. personalizzazioni infinite
  2. tantissimi modelli e quindi ampia gamma di scelta
  3. sistema open source e quindi in costante modifica e aggiornamento
  4. possibilità di gestire e traferire file, in tutta libertà

contro:

  1. qualità della componentistica inferiore, nella fascia più economica
  2. Minor facilità di utilizzo per chi non ha mai usato uno smartphone
  3. proprio perché è un sistema open source, sicurezza più a rischio
  4. perdita più rapida di valore nel tempo

A voi l’ardua sentenza…