Il WiFi non prende? Ecco dove posizionare il router per migliorare il segnale di casa

Se avete problemi con il segnale WiFi di casa, vi consigliamo di seguire alcuni utili consigli per posizionare il router nel modo giusto e migliorare le prestazioni

WiFi non prende posizionare router WiFI
Dove posizionare il router se il WiFi non prende (Unsplash)

Come lo smartphone e il computer, anche il router WiFi è ormai diventato parte integrante delle nostre abitazioni. Un accessorio di imprescindibile presenza, giacché cuore pulsante dal quale si irradia il segnale che permette di potere accedere a Internet e svolgere la nostra attività digitale, sia essa di svago, di lavoro o di studio.

Esistono in commercio diversi router WiFi, catalogati per prezzi e prestazioni. Ma al di là delle specifiche, esistono comunque dei semplici criteri da tenere a mente per sfruttare al massimo il collegamento a Internet. Posizionare nel modo giusto il router WiFi permette infatti di navigare senza intoppi sul web, soprattutto in quei contesti – pensiamo alla riproduzione di contenuti multimediali – dove appare di fondamentale importanza avere a disposizione un segnale stabile e ottimale in tutto l’appartamento. In questo articolo vogliamo perciò darvi alcuni suggerimenti su come posizionare correttamente il router e risolvere i problemi di lag o di cattiva navigazione su Internet.

Il primo consiglio dal quale partire consiste nell’individuazione della posizione più centrale della vostra casa, perché è proprio in quel punto che dovrà essere posto il router. Mettere il dispositivo al centro ha infatti differenti vantaggi, tra cui soprattutto una propagazione del segnale verso tutti i punti dell’abitazione, anziché in un unico senso o stanza. Posizionare il router in un angolo chiuso o, peggio, in prossimità di muri portanti e ostacoli significativi come gli armadi, comporterà giocoforza un decadimento del segnale e una connessione Internet a singhiozzi man mano che ci si allontana dalla stanza. Se il WiFi non prende, è perciò probabile che il router sia stato inserito in una zona troppo appartata o poco strategica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Netflix rivoluziona le classifiche di gradimento dei suoi programmi

Il WiFi non prende: scegliete una posizione centrale ed evitate le interferenze

WiFi non prende posizionare router WiFI
Evitate le interferenze derivanti dai dispositivi ed elettrodomestici (Unsplash)

Altro prezioso suggerimento consiste nell’eliminazione di quegli ostacolo che possono frapporsi al segnale, come oggetti metallici o pareti, giacché quest’ultimi creano zone morte e impediscono una diffusione del segnale in tutte le direzioni. Ma soprattutto, evitate di posizionare il router WiFi nelle vicinanze degli elettrodomestici (frigoriferi, forni e lavatrici, ad esempio) o dispositivi elettronici, quali cuffie Bluetooth, baby monitor e prodotti affini: la contemporanea presenza di tali devices non fa altro che disturbare il segnale, comportando un sostanziale aggravio nelle prestazioni del router.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Ripara il tuo iPhone da solo a partire dal 2022, Apple te lo lascerà fare

Sulla falsariga di quanto detto finora, è bene evitare di posizionare il router WiFi davanti a specchi od acquari, giacché i primi inibiscono il segnale e i secondi rallentano la trasmissione dello stesso. Detto infine che il router WiFi va posizionato al centro, precisiamo un ultimo accorgimento da tenere a mente: il dispositivo dev’essere inoltre posizionato in una zona alta e mai a terra, dal momento che il segnale viene propagato verso il basso. Laddove sopraelevato, il dispositivo riesce infatti a irradiare il wireless in una zona più ampia, contribuendo a evitare le cosiddette zone d’ombra.