Google Nest, errore madornale o strategia? Rivelate nuove anticipazioni su questi dispositivi

Sarà la solita fuga di notizie alla vigilia di un nuovo sviluppo, sarà un galeotto errore. Sarà. Ma Google lascia trapelare alcune videocamere di sicurezza Nest, non ancora annunciate direttamente sul proprio store.

Google Nest (Adobe Stock)
Google Nest (Adobe Stock)

A gennaio il colosso di Mountain View aveva preannunciato importanti novità su una nuova gamma di telecamere di sicurezza in cantiere, con queste nuove indiscrezioni, di The Verge in primis ma non solo, sembra che i tempi sia maturi.

Google Nest, 10 nuovi dispositivi in cantiere. I silenzi assordanti di Big G

Google (Adobe Stock)
Google (Adobe Stock)

I nuovi dispositivi includerebbero una Nest Cam combinata per esterni/interni alimentata a batteria, una Cam con proiettore, una Cam per interni cablata e un campanello Nest alimentato a batteria. Cliccando su “Ulteriori informazioni” e “Acquista“, il portale ha rimandato alla home page principale di Google Store, ciò conferma che ci siamo quasi per il loro rilascio.

LEGGI ANCHE>>> Volantino Trony, offerte strepitose su iPhone Xr e Galaxy S20 FE

Tutto lascia presagire che le nuove aggiunte, quando verranno rilasciate, andranno a colmare alcune grandi lacune nella gamma di telecamere di sicurezza di Google. Ring, di proprietà di Amazon, ha contribuito a diffondere il concetto di un campanello con videocitofono con una batteria, che può essere collocato in molti più posti rispetto a una videocamera che richiede una connessione costante all’alimentazione. Ring, inoltre, ha anche sviluppato una delle prime popolari videocamere con proiettore connesso e recentemente ha rilasciato una nuova videocamera con proiettore; seguiti anche da Eufy, Arlo e altri fornitori.

LEGGI ANCHE>>> Anche Huawei pensa al suo smartphone arrolabile e l’idea è spettacolare

Big G, finora, non ha commentato, smentito o ammiccato, a nessun commento, ma come si suol dire: chi tace, acconsente. Anche perché non sarebbe la prima volta che Google fa trapelare un prodotto per una casa con l’Intelligenza Artificiale “incorporata”. Un esempio? Qualche settimana prima del suo rilascio, guarda caso, è stato rivelato Nest Hub Max, un nuovo smart display che offre funzionalità di rilevamento della videocamera integrate nel dispositivo e che consentono di personalizzare e controllare la tua esperienza in base a ciò che rileva la videocamera.

The Verge, nello specifico, si spinge oltre classificando dieci nuovi prodotti by Google Nest: Cam (per esterni e interni, con batteria), Cam per interni (da 129,99 dollari), Cam con proiettore, Cam (per interni, cablata), Cam esterna, un pacchetto monitoraggio esterno da 249,98 dollari,, un campanello Nest (batteria) e un campanello Nest (cablato), un Pacchetto monitor per la porta frontale (sempre a 249,98 dollari) e un pacchetto sicurezza all inclusive da 523,98 dollari.

Google Nest (conosciuto anche come Google Home) è un dispositivo intelligente che permette di usare l’assistente di Big G senza smartphone, basta connetterlo alla rete Wi-Fi di casa e lasciarlo lì. L’assistente Google di Android è stato inserito dentro una scatola altoparlante wireless e riesce a comandare, con la voce, qualsiasi cosa sia collegata a internet: accendere le luci con la voce, alzare il termostato, ascoltare la musica, guardare un film su Netflix, ma anche rispondere a domande generiche, come i risultati delle partite live, una ricetta di cucina, quanto costano i biglietti. Per il momento la versione italiana di Google Nest è più limitante rispetto a quella inglese. Per ora…