Google Maps, benzina nel motore: la nuova funzione per la gioia degli automobilisti

Ciò che per Apple è Mappe, per Android è Google Maps. Un ormai famoso servizio internet geografico che consente la ricerca e la visualizzazione di carte geografiche. Accessibile da sito web o da app, impiega mappe ottenute con una variante della proiezione di Mercatore, una proiezione cartografica conforme e cilindrica proposta nel 1569 dal noto geografo e cartografo fiammingo.

Google Maps (Adobe Stock)
Google Maps (Adobe Stock)

Annunciata oltre quindici anni fa, l’8 febbraio 2005 su Google Blog, Google è sempre stata al passo coi piedi, basti pensare che un lustro dopo fu aggiunta la possibilità di cercare itinerari per i ciclisti. Nel 2012 la mappatura dei fiumi e canali britannici e l’aggiornamento di oltre 300 000 km di strade degli Stati Uniti.

Nel 2018 le immagini satellitari di tutto il mondo prese dal Landsat 8. E l’acquisizione della startup di analis analitica cartografica Urban Engines. E ancora, la ricerca di servizi in particolari luoghi, ristoranti, monumenti e negozi. Giardini e strade. Oltre a queste funzioni, ora ce n’è un’altra.

Google Maps, occhi puntati sulle stazioni di servizio italiane

Google Maps App (Adobe Stock)
Google Maps App (Adobe Stock)

Con Google Maps, ora, è possibile acquisire informazioni del prezzo del carburante nelle stazioni di servizio. Nello specifico viene anche specificato il prezzo in relazione al carburante offerto dalla stazione di servizio.

LEGGI ANCHE >>> Xiaomi brevetta batteria del futuro, può salvare delle vite

La feature è evidentemente estremamente comoda per gli automobilisti che hanno così modo di pianificare i propri spostamenti e le eventuali soste presso le stazioni di servizio con i prezzi più vantaggiosi. Non è legata ad un aggiornamento dell’app, più probabilmente ad un update, lato server.

LEGGI ANCHE >>> iPhone pieghevole in futuro, Apple pensa ad un modello in stile Galaxy

Per il momento la nuova funzione sembra riguardare l’Italia, ma è pensabile in un futuro prossimo la sua espansione, in perfetto stile Google Maps.

Google Maps è basato su una variante della proiezione di Mercatore, usa le formule della Proiezione sferica inventata dal geografo e cartografo fiammingo, ma le coordinate sono basate sui dati del sistema geodetico mondiale WGS84.

Una delle caratteristiche di questa app è quella di aver sviluppato un sistema economico intorno alle attività locali di Google Maps: a ragion di identità per attività e commercianti che cercano come trovare clienti (con Google My Business) coinvolgendo i potenziali clienti ad una visita preventiva. Ora altra benzina nel motore.