Alexa e la condivisione della musica con i device gemelli

Condividere la musica coi propri amici si può, e in maniera piuttosto semplice, soprattutto se si possiede un dispositivo Alexa. E se, conditio sine qua non, l’amico ha un app di Alexa o un dispositivo Echo.

Alexa (Adobe Stock)
Alexa (Adobe Stock)

Come si fa? Non è difficile: basta chiedere ad Alexa di condividere il brano in ascolto con un contatto, il quale riceverà un avviso e deciderà se ascoltare subito il brano o meno.

Alexa, amici… in cinque minuti!

Echo Dot (Adobe Stock)
Echo Dot (Adobe Stock)

Amazon le pensa veramente tutte per facilitare la vita dei suoi clienti, per tenerli stretti e, perché no?, acquisirne di nuovi. Già perché, ed è qui che viene il bello della questione Alexa, non è necessario passare per Amazon Music. E non esistono altri vincoli di alcun genere, tantomeno possedere lo stesso servizio di riproduzione musicale del destinatario finale.

Amazon Alexa è un’intelligenza artificiale basata su cloud che si presenta sotto forma di assistente vocale, un software che può essere integrato in speaker e altri dispositivi smart. Interpretando il linguaggio naturale, riesce ad interagire con l’uomo.

Alexa infatti, dispositivo “intelligente”, per condividere la musica non farà altro che “studiare” le app in possesso del destinatario della condivisione, cercare le tracce da condividere, e fare in modo che il possessore di un dispositivo Echo (o di un’app Alexa) possa ascoltare la musica.

E anche nel caso in cui queste condizioni non fossero soddisfatte, la notifica all’utente finale della condivisione comprenderà almeno le informazioni necessarie a trovare il brano da riprodurre, prima tra tutte il titolo della canzone e il nome del gruppo, o del cantante solista, che la hanno realizzata.

Una novità che attualmente è in fase preliminare negli Stati Uniti, dove necessariamente gli utenti devono abilitare le funzioni “Comunicazioni Alexa“. In Italia, e nel resto del mondo, non è ancora dato sapere  quando questo tipo di funzionalità verrà attivata.

Di sicuro succederà ed è altrettanto certo che non si tratterà della sola innovativa funzione di Amazon Alexa che il colosso dell’e-commerce ha intenzione di lanciare sul mercato globale. E’ infatti in previsione il rilascio di una serie di servizi di condivisione a 360 gradi, tutti legati all’interazione con l’assistente vocale del dispositivo. 

Per adesso, può essere una bella idea quella di pensare a una condivisione di brani d’amore in vista del San Valentino, o di canzoni per augurare buon compleanno, agli amici che posseggono Alexa. E per chi ancora non lo ha, si potrebbe addirittura regalare direttamente il dispositivo, per essere più uniti che mai anche attraverso la condivisione della musica.