Google accontenta gli utenti: arriva (finalmente) su Pixel 6 la feature tanto richiesta

Dopo una lunga attesa, finalmente pare che anche su Google Pixel 6 sarà possibile sfruttare la feature tanto richiesta dagli utenti

google pixel
Sui Google Pixel 6 potrebbe arrivare una delle funzionalità più richieste (Adobe Stock)

La gamma Pixel di Google continua a crescere e, nei prossimi anni, punta ad avere un ruolo sempre più importante all’interno del mercato degli smartphone. Big G ci sta puntando molto, con continui aggiornamenti e funzionalità sempre più avanzate, spesso non presenti nella concorrenza. 

Proprio a tal proposito, l’ultimo rapporto di XDA Developers parla di una feature che finalmente potrebbe arrivare con il lancio dei Pixel 6. Ancora non ci sono conferme ufficiali, ma una dicitura sembra dare l’indizio in maniera eloquente. La brutta notizia è che, molto probabilmente, sarà ad appannaggio esclusivamente dei modelli di ultima generazione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Honor 50 in rampa di lancio: le specifiche e i prezzi per l’Italia

Su Google Pixel 6 il sistema di dettatura è completamente nuovo

google pixel
Il sistema di dettatura sarà rivisto e finalmente funzionale alle richieste degli utenti (screenshot)

Stando a quanto si legge nel rapporto proveniente da Mishaal Rahman di XDA Developers, pare che coi Google Pixel 6 sarà finalmente possibile sfruttare al meglio la dettatura. Nello specifico, l’esperto ha notato una descrizione aggiornata per “Digitazione vocale assistente“. Dopo aver individuato l’impostazione, ha deciso di contattare il gruppo di Google News Telegram, che è riuscito ad abilitare la feature dopo aver falsificato un Pixel 6 Pro. Lo strumento di dettatura in questione è stato rivisto e combina l’affidabile sintesi vocale di Google con comandi completamente nuovi. Sarà dunque possibile svolgere una miriade di funzioni utilizzando esclusivamente la propria voce.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> TIM lancia la sua prima offerta Internet satellitare: ecco i prezzi e le velocità di navigazione

Supporto per le emoji di base, possibilità di eliminare parti del testo o annullare l’invio del messaggio. Ma anche la funzione per spostarsi tra i campi nei moduli o nelle e-mail senza dover toccare il telefono. Ancora non è chiaro se questa novità rimarrà un’esclusiva per Pixel 6 a vita o se, come si prevede, Big G utilizzerà il SoC Tensor per allargare il tutto agli altri modelli della gamma. Non resta che aspettare fino alla presentazione del 19 ottobre e vedere a cosa avrà pensato questa volta il gigante di Mountain View.