Fibra ottica per lo smart working, anche le isole sono comprese

Un nuovo progetto di fibra ottica per potenziare la linea internet del Bel Paese. Sono comprese anche le isole, ecco cosa prevede nello specifico 

Fibra ottica isole
Fibra ottica isole (pixabay)

Le ultime decisioni del Cobul, ossia del comitato banda ultra larga, riguardano le piccole isole che finalmente saranno raggiunte dalla fibra ottica. Il progetto ha il pieno appoggio della presidente del Cobul e Ministra per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione Paola Pisano.

Le zone in questione sono considerate fino ad allora aree bianche in  cui non vi era nessuna convenienza ad investirvi. Finalmente comprende anche tutte quelle isole in cui non vi è la connessione veloce. Inoltre, l’isola di Santo Stefano, vede anche un progetto di recupero che la coinvolge dedicato al carcere borbonico. 

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Top topic 2020: Covid, CR7 e quello che non ti aspetti

Fibra ottica prevista anche per le isole dell’Italia

Fibra ottica
Fibra ottica isole (pixabay)

Per far in modo che la banda ultra larga raggiunga tutte le isole in questione, saranno utilizzati dei cavi sottomarini per arrivare fino ai luoghi ancora non coperti. Si tratta di un operazione che ha un costo pari a 60,5 milioni di euro. Il progetto prevede la partecipazione delle seguenti isole: 

  • Alicudi
  • Asinara
  • Capraia
  • Filicudi
  • Lampedusa
  • Levanzo
  • Linosa
  • Marettimo
  • Panarea
  • Pantelleria
  • Ponza
  • Salina
  • San Domino
  • San Nicola
  • San Pietro
  • Santo Stefano
  • Stromboli
  • Ustica
  • Ventotene

Oltre a questa operazione, il Cobul ha voluto preparare un’audizione della società Open Fibre, al fine di mostrare ogni attività che vuole realizzare. Lo scopo è di dare un grande contributo nell’esecuzione dei lavori e svolgere il tutto il più velocemente possibile. Ovviamente senza dimenticare le norme da rispettare.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Offerte Iliad 5G, tutte le città coperte dalla nuova promozione

Il comitato vede l’urgenza di iniziare quanto prima questi lavori. Inoltre parla anche di bonus da offrire alle famiglie con Isee fino a 50.000 euro, senza dimenticare le micro imprese. Non viene neanche tralasciato il piano scuola, in relazione al quale viene portata la fibra in ben 35.000 edifici.