Facebook Glass e la realtà aumentata, arrivano gli Smart Ray-Ban

The API rate limit has been exceeded. Please try again later.

La nuova frontiera della realtà aumentata sta sempre più prendendo piede. Un nuovo tipo di occhiali sta per arrivare, ecco i Facebook Glasses

Facebook Glasses
Facebook Glasses (screenshot YouTube)

 

L’annuncio arriva direttamente da Fb. Presto disponibili gli occhiali sviluppati in collaborazione con Luxottica. Non si tratta di un’indiscrezione, ma una vera e propria conferma. A breve è previsto l’arrivo sul mercato degli occhiali Facebook Glasses.

Si aspetta il lancio del prodotto nel 2021, ma la data ancora non è stata precisata. Si tratta degli occhiali Ray-Ban, con l’aggiunta della tecnologia per la realtà aumentata. Questa viene sviluppata in proprio da Menlo Park. Tuttavia tale termine, ossia realtà aumentata, il colosso social non osa utilizzarlo.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> WhatsApp si aggiorna: tutte le novità della versione 2.21.1.3

Facebook Glasses e l’innovazione degli occhiali smart stile Ray-Ban

Facebook Glasses
Facebook Glasses (screenshot YouTube)

Sono semplicemente definiti Smart Glasses da Andrew Bosworth, l’Hardware Chief della compagnia. Nello specifico viene inteso come un qualcosa in più di un occhiale classico, ma anche di meno rispetto a ciò che si possa immaginare. Dunque non si tratta altro che di un occhiale tradizionale con l’aggiunta di particolarità tecnologiche, non un strumento quindi pieno di funzioni ed appesantito nel design. Ancora non si sa cosa bisogna aspettarsi nel dettaglio, sebbene Fb spiega di voler far leva sulla piattaforma Spark AR. Infatti sono già in utilizzo filtri in grado di modificare immagini in real time. Sicuramente anche altre funzioni prendono via via forma durante lo sviluppo del prodotto.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Malware più diffusi, Emotet e Ursnif i peggiori: ecco come difendersi

Quindi non si tratta altro che dell’aggiunta di piccole informazioni sulla realtà visualizzata. Si fa riferimento anche ad acquisti informati, attraverso cui trapela il modello di business iniziale. Difatti è proprio qui che la collaborazione dei due colossi vuole costruire il modello di business.