Cosa aspettarsi dall’evento stampa Xiaomi: tutte le novità attese tra poche ore

L’evento stampa Xiaomi vuol rispondere a “distanza” al keynote di Apple andato in scena ieri. Ecco tutte le novità attese, con in testa i sempreverdi smartphone.

evento stampa Xiaomi 15 settembre
Il nuovo evento stampa di Xiaomi in programma oggi alle ore 14:00 (Screenshot Mi.com)

Settembre si dimostra un mese “caldo” di novità in campo tecnologico. Dopo la presentazione dei nuovi iPhone è adesso la volta del ricco evento stampa Xiaomi in programma oggi alle ore 14:00, altra data da tenere a mente per tutti gli appassionati di telefonia e non solo. Il produttore cinese, che ha già infiammato l’attesa togliendo i veli ai suoi primi occhiali in realtà aumentata e all’atteso Redmi 10, è pronto adesso a ufficializzare una ricchissima sequela di prodotti da iscriversi nella pipeline in salsa 2021. Tra smartphone, tablet e accessori, ecco tutte le novità attese.

Arrivano Xiaomi 11T e 11T Pro

evento stampa Xiaomi 15 settembre
I nuovi Xiaomi 11T (Immagine by Snoopy)

A guidare la stagione autunnale di Xiaomi saranno innanzitutto gli smartphone. Via al suffisso Mi, spazio ai semplici numeri, stavolta contrassegnati dalla lettera “T” presente ormai da qualche anno nella folta line-up dell’azienda. Xiaomi 11T e 11T Pro apparterranno a due segmenti di mercato differenti, come d’altronde prerogativa dei modelli di scorsa generazione: la versione base sarà caratterizzata dal processore MediaTek Dimensity 1200 (lo stesso del rivale OnePlus Nord 2), mentre quella maggiormente rifinita opterà sullo Snapdragon 888 di Qualcomm, come i restanti modelli flagship della linea Mi 11.

Pur condividendo il medesimo display (stavolta di tipo OLED con frequenza di aggiornamento a 120Hz) e l’analogo posizionamento del lettore di impronte digitali (incastonato sul laterale, come su Mi 10T), i nuovi smartphone Xiaomi presenteranno differenze di rilievo anche sul comparto fotografico: 11T ripiegherà infatti sul classico sensore da 64 megapixel realizzato da OmniVision, mentre 11T Pro adotterà il medesimo sensore Samsung HM2 da 108 megapixel presente su Mi 11. Peraltro, la versione Pro sarà l’unica a ricaricarsi fino a 120W tramite connettore USB-C, complice la compatibilità con la tecnologia HyperCharge.

Con Xiaomi 11T e 11T Pro, l’azienda cinese inaugurerà una nuova politica sotto il fronte degli aggiornamenti software: ambedue gli smartphone riceveranno infatti ben 3 major release di Android (anziché due) e 4 anni di aggiornamenti di sicurezza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> OPPO, presto in arrivo un’edizione Kodak dei suoi smartphone

Il ritorno dei tablet Xiaomi

evento stampa Xiaomi 15 settembre
Xiaomi Pad 5 Pro sarà il primo tablet Android dell’azienda ad avere una fotocamera principale da ben 50 megapixel (Screenshot YouTube)

L’evento stampa di Xiaomi segnerà anche il ritorno dei tablet Android. Dopo averli presentati in Cina, il produttore cinese porterà anche in Europa i suoi nuovi Pad 5 e Pad 5 Pro, dispositivi caratterizzati da un display IPS LCD con frequenza di aggiornamento a 120Hz e variamente congegnati nella loro scheda tecnica. Il modello Pro presenterà alcuni accorgimenti che strizzano l’occhio al comparto multimediale (si pensi, ad esempio, alla fotocamera principale da 50 megapixel e alla presenza di ben otto speaker posizionati lungo l’intero perimetro della scocca), stagliandosi sul mercato come alternativa Android all’iPad Pro e avvicinandosi al Galaxy Tab S8 di Samsung. Attesa per il debutto dell’interfaccia MIUI for Pad, una skin appositamente realizzata da Xiaomi per esaltare l’utilizzo dei tablet, focalizzando l’attenzione sul multitasking.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Samsung e i nuovi top di gamma: gli spoiler sui Galaxy S22

Xiaomi dribbla la crisi dei chip: ecco 11 Lite NE

evento stampa Xiaomi 15 settembre
Arriverà anche un nuovo smartphone Xiaomi di fascia media

Pronto anche un aggiornamento degli smartphone Android di fascia media, come da tradizione dell’azienda cinese. Insieme ai nuovi Xiaomi 11T, il sodalizio capitanato dall’addì Lei Jun rincarerà la dose presentando l’inedito Xiaomi 11 Lite 5G NE, dove l’ultimo suffisso rappresenta l’acronimo di “New Edition”. Si tratta, com’è facile intuire, di una versione leggermente migliorata dell’attuale Mi 11 Lite 5G, una mossa resa necessaria dalla difficoltà di approvvigionamento del processore Snapdragon 780G, anch’esso finito tra le maglie della crisi dei chip. Le caratteristiche dovrebbero riprendere gran parte della scheda tecnica del modello precedente, fatta eccezione per il SoC Snapdragon 778.