Cellulari vecchi che valgono migliaia di euro, i 5 modelli più costosi

Nokia 9000 Communicator (screenshot)

Cellulari vecchi che adesso sono diventati oggetto proibito da parte di tanti collezionisti, ecco una breve lista di quello che dovreste cercare nei vostri mobili.

I cellulari sono una cosa relativamente nuova, ma la velocità con cui si evolvono fanno subito sembrare vecchi i dispositivi dopo neanche un triennio. E’ ormai consuetudine sempre più diffusa acquistare uno smartphone e cambiarlo già dopo due anni, magari saltando soltanto una generazione, alla ricerca di questa o quella novità. Proprio per il continuo ricambio generazionale di cui sono protagonisti, esistono migliaia di modelli di cellulare. E i più vecchi, che oggi appaiono così rudimentali e poco funzionali, sono diventati l’oggetto del desiderio per alcuni collezionisti di nicchia. Di seguito una lista di alcuni vecchi cellulari che sono ricercatissimi sul mercato e che valgono migliaia di euro.

LEGGI ANCHE —> Chromecast e Nest Audio, le nuove versioni Google per la smart home

Cellulari vecchi che valgono migliaia di euro, i 5 modelli più costosi

Guardate nei cassetti e se ne avete uno correte su Ebay o altri ecommerce per fare un po’ di contanti in modo facile e veloce.

Nokia 3310. Un cellulare prodotto dalla Nokia nel 2000 con lo slogan “connecting people”, e infatti all’accensione c’erano due mani che si toccavano. E’ entrato nella leggenda per la sua incredibile resistenza a qualsiasi tipo di danno o di maltrattamento da parte dell’utente. Modello di spicco per la casa finlandese, oggi uno in buone condizioni può valere anche 200 euro.

Nokia 9000 Communicator. Un cellulare del 1996 che prometteva a chi lo comprava un nuovo modo di intendere la fonia. Aveva 8MB di memoria, per l’epoca una quantità incredibile. Dal peso di 400 grammi, aveva una tastiere e un binario per muovere lo schermo, trasformandolo in una sorta di piccolissimo notebook. Un esemplare in ottime condizioni può essere messo online in vendita a circa 400 euro.


iPhone 2G. Non un semplice smartphone ma il padre di tutti gli smartphone, o quasi. “Questo è solo l’inizio di come Apple reinventa il cellulare”. Il primo vero e proprio smartphone targato Cupertino, figlio di Steve Jobs, il primo della stirpe degli iPhone. Se è in condizioni decenti non vi offriranno meno di 800 euro.

Mobira Senator. Erano gli anni ’80 e si stavano facendo i primi passi verso la telefonia mobile. I telefoni di casa venivano letteralmente staccati dal muro e diventavano, grazie a batterie e sistemi di ricezione della rete, mobili. Il problema erano le dimensioni: parliamo di una piccola valigetta con una cornetta attaccata col filo. 1500 euro di pura nostalgia.

Motorola DynaTAC 8000x. Uno di quei cellulari che sono mitologici nell’ambiente underground. La Motorola non era ancora lontanamente specializzata nel settore e questo modello in particolare è una vera rarità. Simile ad un cordless domestico dei primi anni del 2000, meno di 250mila esemplari vennero prodotti e venduti. Potreste facilmente ottenere più di 2500 euro per un esemplare in perfette condizioni.

LEGGI ANCHE —> Playstation Plus, i giochi di ottobre: NFS e Vampyr