Addio agli SMS col nuovo protocollo: tutto pronto per la rivoluzione

Si va verso l’addio definitivo agli SMS col nuovo protocollo. Al momento, Apple sembra essere l’unica azienda non interessata

addio sms
Tutto pronto per l’addio definitivo agli SMS: arriva il protocollo RCS (Adobe Stock)

Un futuro senza SMS. Le grandi aziende di tutto il mondo si stanno incamminando verso questa direzione, con un addio ai tradizionali e tanto amati messaggi che potrebbe diventare realtà in un futuro non troppo lontano. Da ormai diverso tempo, Google in particolare sta spingendo per l’adozione del Rich Communication Services (RCS).

Si tratta di un nuovo protocollo di telefonia mobile che andrà a sostituire proprio gli SMS. Sono tanti i vantaggi che ne verrebbero fuori: dall’invio dei contenuti multimediali a foto e video ad alta risoluzione, passando per i messaggi audio, le funzionalità di cifratura, le chat di gruppo e così via. Proprio come succede con le principali piattaforme di messaggistica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Galaxy S22 metterà finalmente il turbo: la super novità farà felici gli utenti

Addio agli SMS, al momento Apple non è interessata

addio sms
Apple è al momento l’unica grande azienda non interessata (Adobe Stock)

Col nuovo protocollo RCS, Google punta a dire addio per sempre agli SMS in favore di un servizio ben più ricco e al passo con le principali piattaforme di messaggistica. Come riportato da The Verge, al momento l’unica grande azienda non interessata sembra essere Apple. Il gigante di Cupertino non supporta ancora il protocollo in questione, e gli utenti iPhone non potranno beneficiare di tutte le funzioni aggiuntive elencate poc’anzi. Android sta invece spingendo proprio in questa direzione, con un rollout che potrebbe completarsi già nel corso dei prossimi mesi.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Apple, rivoluzione totale sugli iPad: i nuovi modelli saranno campioni di potenza

In questo modo, anche i messaggi inviati tra device col sistema operativo di Google saranno protetti dalla crittografia end-to-end, come in realtà già accade da tempo su iOS con iMessage. Verrebbe invece meno questa funzione in caso di messaggi scambiati tra dispositivi Android ed iPhone.

Il senior vice president responsabile Android Hiroshi Lockheimer ha spiegato a The Verge che la sicurezza che potrà vantare il software di sistema di Big G rispetto ad iPhone è maggiore. Al momento pare non ci siano ancora state discussioni tra le due grandi aziende di telefonia mobile, ma Apple non è interessata al supporto del nuovo protocollo.