Xiaomi vuole continuare a stupire con due smartphone con caratteristiche all’avanguardia

Xiaomi dovrebbe presentare a breve un nuovo smartphone che mutuerà una caratteristica vincente dei flagship Sony. Ancora conferme sul processore di Redmi K50.

Xiaomi smartphone novità
Le ultime novità dei futuri smartphone Xiaomi (AdobeStock)

Non si è ancora conclusa la stagione degli smartphone Xiaomi del 2021 e entro fine anno potrebbero arrivare almeno un paio di dispositivi pronti a collocarsi nel segmento di fascia medio-alta. Uno dei prodotti più attesi è in quest’ottica lo Xiaomi CC11 Pro, la variante cinese di quel che in Europa dovrebbe essere conosciuto sotto l’appellativo di Mi Note 11.

Come abbiamo avuto modo di parlare in un precedente articolo, l’elemento distintivo del dispositivo non sarà stavolta il comparto fotografico, bensì il display, stante l’impiego di un generoso pannello a risoluzione 4K. Un modo in più, se vogliamo, per sfidare Sony, da sempre in prima linea nell’offrire una categoria di prodotti impreziosita da un pannello a risoluzione altissima. Il lancio ufficiale dovrebbe inverarsi a breve, come testimoniato dalla recente certificazione TENAA guadagnata in rete. Ottobre potrebbe esser dunque il mese propizio, in attesa di capire se lo smartphone verrà lanciato ufficialmente in versione global come Mi Note 11.

LEGGI ANCHE >>> L’audio spaziale è l’ultima grande novità degli smartphone Xiaomi: ecco i modelli che lo supporteranno

Redmi K50, in arrivo un tris di modelli

Xiaomi smartphone novità
Redmi K50 monterà lo Snapdragon 898 nella versione Pro Plus (AdobeStock)

Più distante è invece la data di presentazione di Redmi K50, di cui già si parla ormai da tempo in rete ma inevitabilmente legato a doppio filo alla disponibilità dello Snapdragon 898, chipset non ancora svelato da Qualcomm. Stando a quanto raccolto dalle indiscrezioni più recenti, lo smartphone verrà commercializzato in tre differenti versioni, di cui una (quella contrassegnata dall’appellativo Pro Plus) impreziosita dalla presenza di una fotocamera principale da 108 megapixel e da una batteria con compatibilità della ricarica rapida a 120W, sulla medesima lunghezza d’onda di Mi 11T Pro.

LEGGI ANCHE >>> Bufera su Facebook dopo le dichiarazioni di una ex dipendente: cosa starebbe permettendo Mark Zuckerberg sui social

Elemento in comune dell’intera gamma sarà invece il display AMOLED E5, mentre la versione base dovrebbe ripiegare su una fotocamera principale da 48 megapixel, nell’ottica di un contenimento dei costi. Redmi K50 sarà ancora una volta un’esclusiva del mercato cinese, ma il suo debutto nel Vecchio Continente potrebbe inverarsi per vie “traverse”, coinvolgendo (come occorso negli ultimi due anni) l’ex sub-brand POCO.