Gli smartphone Xiaomi riconosceranno i farmaci: l’ultimo brevetto del colosso cinese

Xiaomi ha brevettato una tecnologia per fotocamera che consente di identificare i farmaci e la loro composizione, forse con l’aiuto di un’intelligenza artificiale: tutti i dettagli sulla possibile nuova feature del colosso cinese

Xiaomi (Adobe Stock)
Xiaomi (Adobe Stock)

Xiaomi, ormai il produttore più popolare in Italia e in Europa e da sempre alla ricerca delle funzionalità più innovative, ha da poco brevettato una curiosa tecnologia che potrebbe fare il suo debutto nelle prossime versioni di MIUI. Registrato con la sigla CN108062497B, il sistema proposto dal colosso cinese sembra essere dedicato al riconoscimento di farmaci e medicinali tramite lo smartphone.

Non sono state rilasciate informazioni ufficiali in proposito, ma il brevetto indica il funzionamento base della nuova funzionalità.

LEGGI ANCHE >>> Xiaomi Mi MIX 4, bellissimo e potente. Ma per gli europei resterà un miraggio

Tutti i dettagli sull’ultima novità di Xiaomi: come gli smartphone riconosceranno i farmaci

Xiaomi riconoscimento farmaci
La tecnologia di riconoscimento dei medicinali brevettata da Xiaomi (Screenshot)

Secondo i pochi dettagli rivelati dalla voce registrata nell’elenco dei brevetti, la tecnologia consentirebbe non solo di distinguere le medicine ma anche di identificare la composizione delle stesse. Questa novità assoluta nel campo degli smartphone sarà resa accessibile semplicemente tramite la telecamera. Inoltre, è ipotizzabile lo sviluppo di un’app dedicata alla generazione di appositi promemoria grazie al supporto di un’intelligenza artificiale.

Sembra infatti essere proprio questo lo scopo della nuova funzionalità, che Xiaomi potrebbe aver ideato tenendo a mente soprattutto gli utenti anziani che, con l’ausilio di questa tecnologia, potranno evitare gli errori nella somministrazione dei medicinali, tenendo sotto controllo eventuali sviste e distrazioni.

LEGGI ANCHE >>> Cina e 5G: gli asiatici monopolizzano la nuova tecnologia

Essendo ancora in fase di brevetto, non ci sono conferme che tale tecnologia sarà sviluppata ed implementata. Si specula che possa arrivare già con MIUI 13, ma al momento non ci sono certezze.