Xiaomi punta tutto sulla sicurezza con un nuovo sistema antifurto infallibile

Con un nuovo aggiornamento, Xiaomi si prepara ad introdurre un sistema antifurto praticamente infallibile per i suoi device

xiaomi
Xiaomi ha brevettato un nuovo sistema antifurto per la sua MIUI (Adobe Stock)

Prosegue senza sosta il lavoro da parte di Xiaomi per sviluppare e migliorare la propria versione di Android personalizzata (conosciuta come MIUI). In rete, si vocifera di alcune novità in arrivo che si prospettano decisamente interessanti. Una di queste riguarda un sistema antifurto praticamente infallibile, che renderà ben più difficile la vita a malintenzionati che vogliono entrare in possesso di un device non proprio.

Il tutto sarebbe già pronto ad arrivare con le ultime versioni di MIUI 12.5 Enhanced. Al momento, gli utenti cinesi lo stanno già provando con la beta 21.10.14, ma non è da escludere che – a breve – l’update sarà disponibile anche per i consumatori europei.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ferrari Mobile Esports Series ora anche mobile: il VIDEO è una bomba!

Xiaomi, cosa c’è da sapere sul nuovo sistema antifurto

xiaomi
Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla nuova modalità appena lanciata (Screenshot)

Una fantastica notizia per tutti gli utenti. Con la nuova versione 12.5 Beta 21.10.14 della MIUI, Xiaomi ha rilasciato un nuovo sistema antifurto praticamente infallibile. Dalle impostazioni dello smartphone, verrà data la possibilità all’utente di attivare la richiesta del pin di sblocco per poter spegnere lo smartphone. Una mossa tanto semplice quanto efficace, in quanto – in caso di furto – i malintenzionati non potranno mettere offline il device e saranno sempre rintracciabili con il sistema di localizzazione del brand.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Google Pixel 6 e 6 Pro, le ultime anticipazioni prima dell’attesissimo lancio

Prima che si scarichi la batteria, dunque, ci sarà tempo per agire e riprendere il possesso del telefono. Lo stesso pin verrà poi richiesto anche per rimuovere la SIM. E in caso non venga inserito, lo smartphone andrà automaticamente in Lost Mode. Oltre alla localizzazione tramite GPS, questa funzione permetterà di formattare a distanza il terminale.

Ancora non sappiamo se e quando il nuovo sistema verrà rilasciato nella variante Global. Per adesso, i test proseguono in Cina con discreto successo e c’è chi già chiede che la feature diventi definitiva con un rollout vero e proprio.