Whatsapp al centro di una nuova truffa, molti gli utenti e i brand coinvolti

Per il noto sistema di messaggistica istantanea non c’è pace. Una nuova truffa torna a far capolino su Whatsapp. Stavolta prende di mira gli utenti allettandoli con irrinunciabili offerte da parte di grossi brand.

Truffa WhatsApp codice a sei cifre
L’icona di WhatsApp (PixaBay)

Come tutti i sistemi di comunicazione, anche il popolare servizio di instant messaging Whatsapp, dalla sua creazione, è diventato sin da subito terreno di conquista per i malfattori telematici.

Vuoi per la buona fede degli utenti, vuoi per la necessità di accaparrarsi prodotti di consumo a prezzi irrinunciabili, le truffe attecchiscono con estrema facilità e sotto molte forme.

Le frodi su Whatsapp sembrano non fermarsi. I primi di febbraio 2021 era uscita allo scoperto il raggiro del falso Whatsapp, poi è arrivata la truffa del codice a 6 cifre e adesso eccoci con i coupon per la spesa.

Cosa si rischia con la nuova truffa su Whatsapp? Quali rimedi per tutelarsi?

Truffa
Truffa (Pixabay)

A chi non piacerebbe,d’altronde, vincere dei buoni sconto per grandi marchi affermati come Zara, H&M, MediaWorld, Euronics, Expert, ma anche Ipercoop, Carrefour, Eurospin, Auchan, Lidl, Conad?

Ed è proprio su questo desiderio che la nuova truffa costruisce tutta la sua attrattiva. Si comincia con un messaggio su Whatsapp che promette un buono del valore non inferiore ai 200 euro e rimanda alla compilazione di un form per il suo ritiro.

Una volta cliccato sul link che porta ad un form da compilare, si regalano – con la compilazione – di fatto i propri dati agli autori della truffa che potranno poi riutilizzare queste informazioni in contesti differenti.

Ma cosa si rischia esattamente? Il primo, principale, pericolo è quello del furto d’identità. O meglio, dell’identità digitale. Tutti quei dati personali, cioè, che noi veicoliamo quotidianamente sulla rete per le questioni più disparate.

LEGGI ANCHE >>> Android 12 porta il widget Conversazioni: ecco come funziona

Un secondo pericolo potrebbe essere quello del riutilizzo dei dati per finalità commerciali: creare immensi database messi in circolazione e rivenduti.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Whatsapp ti aiuta a scoprire con quale nome sei salvato nella rubrica degli altri

E quindi, come tutelarsi? L’unico modo per proteggere sé e gli altri da questi tranelli è quello di cancellare e bloccare immediatamente il numero dal quale è arrivato il messaggio incriminato, evitando di inoltrare – ovviamente in buona fede – la promozione truffaldina senza averne effettivamente verificato gli estremi e la veridicità.