Ocasio-Cortez su Facebook: “Assedio al Congresso colpa sua”

Ocasio-Cortez contro Facebook, la nota politica americana ci è andata già  molto pesante con la piattaforma e Mark Zuckerberg.

Alexandria Ocasio-Cortez contro Facebook (screenshot)

Quanto accaduto negli Stati Uniti d’America diversi giorni fa ha colpito tutto il mondo. Mai prima d’ora, infatti, il Congresso americano, la sede della democrazia del Paese, era stato preso d’assedio dalla folla. Soprattutto perché mai prima d’ora era stata messa così in dubbio la vittoria di un presidente eletto dal popolo, secondo ovviamente il sistema dei Grandi Elettori che da secoli vige nel Paese. La situazione è molto tesa, tanti accusano tutti, e uno dei più bersagliati è senza dubbio Facebook. Il social network, insieme a tanti altri, è stato preso di mira in quanto luogo dove chiunque può dire quello che pensa, anche se questa riflessione porta all’odio e incita la violenza. E infatti proprio tramite Facebook coloro che hanno assaltato il Congresso americano si sono organizzati e mossi per l’assedio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Google Maps con il turbo: mappe dettagliatissime in arrivo

Ocasio-Cortez su Facebook: “Assedio al Congresso colpa sua”

Una delle più grandi nemiche del social network creato da Mark Zuckerberg è senza dubbio Alexandria Ocasio-Cortez. Il politico di New York, membro del Congresso e tra le personalità più amate in assoluto in America, si è scagliato in una forte invettiva contro Zuckerberg. “L’assedio al Congresso è anche colpa di Facebook e del signor Zuckerberg”, ha ammesso in una diretta il politico americano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Digitale Terrestre e DVB-T2: novità per i canali Mediaset e Sky

Ricordando anche quella volta in cui proprio lei, in prima persona, aveva pesantemente attaccato Zuckerberg durante un’udienza con il Congresso, facendo leva sui legami del fondatore di Facebook con i gruppi suprematisti bianchi. Di certo una situazione difficile per i social network.