Netflix si prepara ad una grossa novità: interesserà la qualità audio

Presto Netflix potrebbe introdurre una grossa novità a livello di audio, che andrebbe a migliorare l’intera esperienza

netflix novità
Netflix, in arrivo un’interessante novità per quanto riguarda il comparto audio (Adobe Stock)

La piattaforma di streaming numero uno al mondo è senza dubbio Netflix. Questa permette, con un abbonamento mensile, di accedere ad un catalogo praticamente infinito di film, serie tv e documentari di ogni genere ed età. Nonostante lo status già raggiunto, l’azienda continua quotidianamente a lavorare per rendere il servizio ancor migliore e funzionale agli utenti.

Pare che presto arriverà una grossa novità che andrà ad interessare principalmente il comparto audio: potrebbe arrivare infatti il supporto allo Spatial Audio. Si tratta di una feature introdotta da Apple con iOS 14 ed è attualmente usufruibile sulle AirPods Pro e sulle AirPods Max. Vediamo nel dettaglio quali vantaggi comporterebbe un update di questo tipo.

POTREBBE INTERESSA ANCHE >>> Le reti migliori in Italia? La classifica di CheBanda tra conferme e sorprese

Netflix, novità per ciò che riguarda il comparto audio

netflix
I dettagli dello Spatial Audio (Pixabay)

Il supporto allo Spatial Audio potrebbe presto arrivare su Netflix. È a questo che stanno lavorando di recente gli sviluppatori della piattaforma di streaming, che vorrebbero offrire agli abbonati un servizio ancor più efficiente e qualitativo anche a livello di audio. Con questa nuova feature, le cuffie riusciranno a tracciare la posizione della testa dell’utente in 3D, così da adattare l’output in maniera dinamica. Questa nuova esperienza porterebbe ad un effetto d’immersività unico e mai visto prima.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Xiaomi aggiorna degli smartphone con MIUI 12.5: la lista

Il supporto è già presente su Apple TV+, ma anche Disney+ e Hulu. Manca quindi solo Netflix, che ci sta lavorando e che presto potrebbe rilasciare un nuovo aggiornamento a riguardo. Non sono ancora arrivate informazioni ufficiali circa le tempistiche, ma quel che è certo è che non bisognerà aspettare ancora molto.