Tech Bus, semaforo “green” per Milano: il primo filobus 5G

Un progetto sviluppato nell’ambito del Joint Research Lab per la mobilità urbana, diventa realtà a Milano. Il comune meneghino, Atm e Polimi, insieme a Vodafone e IBM, annunciano Tech Bus: la sperimentazione del primo filobus connesso 5G, a guida assistita.

Filobus (Adobe Stock)
Filobus (Adobe Stock)

A Milano investiamo sull’innovazione, verso una mobilità sempre più sostenibile ma anche più connessa, fluida, in grado di rispondere alle esigenze dei cittadini”. Marco Granelli gonfia il petto: “Questa sperimentazione rappresenta un’interessante approccio collaborativo fra pubblico e privato, fra aziende che lavorano in modo diverso ma sono tutte interessate a confrontarsi con una realtà molto complessa, una città fatta di reti di vie, piazze e incroci, flotte di mezzi pubblici e privati, persone che usano la strada per un futuro dove muoversi diventi sempre più facile e sicuro grazie all’integrazione tra l’uomo e l’intelligenza artificiale”.

Tech bus, un filobus della flotta ATM utilizzata sulla linea filoviaria 90/91

Filobus moderno (Adobe Stock)
Filobus moderno (Adobe Stock)

A bordo del Filobus sono state installate strumentazioni sofisticate che consentono il dialogo e uno scambio continuo di informazioni tra veicolo e le infrastrutture stradali, grazie alla rete 5G di Vodafone e alle Interfacce applicative IBM, basate sulla piattaforma di integrazione aperta IBM Watson IoT.

LEGGI ANCHE >>> Android Auto, c’è un’app che può svoltare il sistema di infotainment

La mobilità è un settore chiave per lo sviluppo e per la crescita del territorio e delle città, crocevia tra tecnologia d’avanguardia e servizi di precisione”. La benedizione di Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano. “Un progetto che vuole diventare un dimostratore delle tecnologie per una mobilità sostenibile e sicura”.

LEGGI ANCHE >>> Pasta che cambia forma in cottura, la nuova invenzione – VIDEO

Il primo Tech Bus è un filobus della flotta ATM utilizzata sulla linea filoviaria 90/91, che con l’ausilio di tecnologie innovative permettono di migliorare la sicurezza stradale e pongono anche le basi per la guida autonoma.

L’innovazione tecnologica è sempre al centro delle scelte strategiche di ATM”. Arrigo Giana ostenta ottimismo sulla buona riuscita della sperimentazione del Tech Bus: “Questa sfida – assicura il direttore generale di ATM – rappresenta uno dei pilastri su cui si concentrano i nostri investimenti anche per favorire l’evoluzione e il rilancio di Milano”.

Il filobus sarà riconoscibile grazie ad una livrea realizzata ad hoc, che si caratterizza per l’utilizzo di colori che rappresentano l’evoluzione tecnologica: l’indaco e il blu, e la sostenibilità ambientale, ossia il verde. Già, a Milano il semaforo green è scattato.