Stando a una ricerca americana chi utilizza Facebook vive di più: ma attenzione a non esagerare

“Stare troppo tempo su internet ti fa male” e invece no. Stando ad una ricerca, chi utilizza Facebook può vivere più a lungo

facebook
Secondo una ricerca, passare il tempo su Facebook può allungare l’aspettativa di vita (Adobe Stock)

Facebook allunga la vita. No, non è uno scherzo, ma uno studio pubblicato sulla rivista dell’Accademia delle Scienze degli Stati Uniti e che ha coinvolto ben 12 milioni di volontari nati tra il 1945 e il 1989. Una vera e propria ricerca per sfatare il mito della tecnologia che fa male.

I ricercatori hanno deciso di incrociare le informazioni degli utenti con i registri dei decessi, e i risultati hanno parlato chiaro: il social network di Zuckerberg può allungare la prospettiva di vita del 12% in più rispetto a chi non lo utilizza. “L’associazione tra longevità e reti sociali è stata identificata per la prima volta nel 1979 da Lisa Berkman, e da allora è stata confermata centinaia di volte” ha affermato James Fowler, uno degli autori dello studio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Galaxy Z Fold 3 e Z Flip 3, ecco quanto costerà riparare lo schermo

Facebook allunga la vita: i risultati di una ricerca

Facebook violazione privacy
Ecco tutti i dettagli della ricerca condotta negli Stati Uniti (Unsplash)

A quanto pare, passare il tempo su Facebook può allungare la vita. Lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista dell’Accademia delle Scienze degli Stati Uniti. “Le relazioni sociali sembrano essere un dato predittivo sull’aspettativa di vita. Un po’ come lo è il fumo, più preciso di quanto non lo siano l’obesità e la mancanza di attività fisica. Tutte informazioni che già si sapevano, ma noi stiamo aggiungendo che anche le relazioni online sono associate alla longevità” ha spiegato l’esperto James Flower.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Facebook lancia gli avatar nelle riunioni: scopriamo insieme Horizon Workrooms

Come specificato dallo studio, comunque, ad avere una aspettativa di vita più lunga sono soprattutto gli utenti ben integrati a livello sociale anche al di fuori della piattaforma. Un fattore determinante e dimostrato dalle numerose foto pubblicate e dalla loro partecipazione agli eventi.

Sia chiaro, questo non vuol dire che più tempo si passa su Facebook maggiore sarà l’aspettativa di vita. Una prerogativa determinante della ricerca è l’uso moderato della tecnologia in generale. La dipendenza da social potrebbe infatti portare ad un peggioramento importante della qualità della vita.