Smartphone di 2mila anni? Lo strano ritrovamento in una tomba antica

Smartphone, tomba antica rivela uno strano ritrovamento nel cuore della Russia. Ecco cosa hanno scoperto un team di ricercatori.

Gli smartphone sono ormai un elemento costituente del nostro essere. Utilizziamo lo smartphone in modo naturale, tutte le sue gesture sono ormai parte di noi stessi, come i suoi difetti e il suo modo di funzionare. E anche i bambini più piccoli da anni ci deliziano e ci sorprendono con la facilità con la quale riescono ad utilizzare dei dispositivi relativamente nuovi e ovviamente a loro sconosciuti. Alcuni infatti potrebbero addirittura arrivare a dire che abbiamo da sempre avuto gli smartphone, guardando quanto rapidamente abbiamo imparato ad usarli. E più di qualcuno online ha davvero creduto che un ultimo strambo ritrovamento in Russia potesse essere un vecchio smartphone, di oltre duemila anni fa. Ma ecco esattamente cosa ha recuperato un team di esperti da una tomba nella tundra dell’est.

LEGGI ANCHE —> TikTok è l’app più scaricata al mondo: superati WhatsApp e Instagram

Smartphone nella tomba, lo strano ritrovamento in Russia

Gli stessi ricercatori, in un primissimo momento, sono rimasti esterrefatti e confusi dalla forma di quell’oggetto. Parliamo infatti di un piccolo rettangolo che ha le dimensioni e la forma di un vecchio smartphone. Ovviamente è impossibile che nell’Avanti Cristo possa esserci stato uno smartphone. La foto che tutti stanno condividendo sui social è in realtà un monile, un accessorio che le donne dell’epoca indossavano per abbellirsi. Come si vede nella foto, infatti, l’intero oggetto è incastonato di pietre preziose e si materiali di lusso, che confermano lo scopo estetico dell’oggetto. Niente smartphone dell’A.C. purtroppo, soltanto una coincidenza nelle dimensioni e nella forma con i terminali tecnologici contemporanei.

LEGGI ANCHE —> Bonus PC: WindTre e Tim sono pronti, Vodafone a breve