Samsung, delude il Galaxy S21 con Snapdragon 888

Geekbench testa il Galaxy S21 base che monta a sorpresa Snapdragon, l’ultimo chipster Qualcomm. I risultati non esaltano ma tutti si aspettano che Samsung ottimizzi in tempo software e prestazioni.

Galaxy S 20
Il Galaxy S20, predecessore dell’S21 (Fonte Samsung.com)

Quando manca poco piú di un mese al lancio sul mercato e nella stessa settimana del “render leak” che ne ha svelato estetica e caratteristiche, un’altra versione del Samsung Galaxy S21 è stata sottoposta ai test di Geekbench. La piattaforma di benchmarking ha provato l’SM-G991U, che dovrebbe corrispondere all’S21 base destinato al mercato nordamericano.

Tiepida accoglienza per i risultati del test di Geekbench: 1.075/2.916, meno dunque rispetto alla performance di SM-G996U (S21 Ultra), che aveva riportato un più promettente punteggio single core di 1.120 e un multi core di 3.319, montando Exynis 2100. E proprio il chipster utilizzato dal modello base ha spiazzato un po’ le attese: si tratta del “lahaina”, ovvero Snapdragon 888 e non 875 come previsto, di Qualcomm.  L’azienda di base a San Diego, infatti, aveva escluso solo qualche giorno fa Samsung dal novero dei produttori che avrebbero utilizzato il nuovo chipset.

LEGGI ANCHE ->Samsung One UI 3.0, quando verrà rilasciato l’aggiornamento per i Galaxy

Sarà il Galaxy S21 il successore di fatto della categoria Galaxy Note

 

Snapdragon 888
L’S21 dovrebbe adottare lo Snapdragon 888 (fonte Qualcomm.com)

Per quanto riguarda le altre specifiche dell’SM-G991U, Geekbench fa sapere che il sistema operativo è Android 11, con un processore octa-core e una velocità di clock di base di 1,8 GHz. Confermate le indiscrezioni svelate nel leak di qualche giorno fa: schermo da 6,8 pollici che arriva fino a 120 Hz di refresh rate. Naturalmente tutti si aspettano che Samsung stia lavorando sul software per ottimizzarne le prestazioni entro la release, che stavolta dovrebbe essere anticipata al 14 gennaio in prevendita, rispetto alla tradizionale uscita di febbraio dello smartphone di punta del marchio sudcoreano.

Il nuovo smartphone di casa Samsung uscirà in tre modelli, S21, S21 Plus e S21 Ultra, con quest’ultima che prevede il supporto della S-Pen. Non ci sarà uno slot dedicato tuttavia sul corpo dello smartphone, ma probabilmente un case venduto separatamente pronto ad accoglierla. A quanto pare, sarà proprio l’S21 l’ideale successore della gamma dei Galaxy Note, ormai mandata in pensione dal successo dei pieghevoli Z Fold e Z Flip.

POTREBBE INTERESSARTI>>> Come trasformare gli smartphone Samsung e Huawei in dei veri e propri PC