Samsung e l’obsolescenza programmata, ecco i modelli coinvolti

In economia industriale, si definisce obsolescenza programmata (o pianificata) quella strategia volta a definire il ciclo vitale di un prodotto in modo da limitarne la durata a un periodo prefissato. E’ quanto avviene ad esempio con alcuni modelli di cellulari, che dopo una certa data dal loro rilascio, non ricevono e non supportano più aggiornamenti software.

Samsung (Adobe Stock)
Samsung (Adobe Stock)

Questa pratica li rende di fatto inutilizzabili, perché il fatto di non potersi aggiornare al sistema operativo o al software più moderno, li rende incompatibili a volte anche con le funzioni base che servono a un cellulare per funzionare.

Le ultime notizie certe parlano di obsolescenza programmata anche per tutta una serie di cellulari Samsung, che si stanno avviando verso la fine della loro vita. Sono tutti Galaxy, e tra poco riceveranno aggiornamenti solo su base semestrale, invece che trimestrale, relegandoli di fatto nella schiera degli smartphone destinati a “morire” presto.

Obsolescenza programmata, molti gli smartphone Samsung della Serie Galaxy A

Galaxy Tab (Adobe Stock)
Galaxy Tab (Adobe Stock)

Non andranno dunque nel cimitero degli smartphone, almeno per il momento, ma riceveranno aggiornamenti software invece che ogni tre mesi ogni semestre. Si tratta dei modelli Galaxy A20s, Galaxy A30s, Galaxy A50s e Galaxy A70s. In effetti questa pratica rende di fatto questi modelli privi, da qui al prossimo futuro, di assistenza software direttamente dalla casa madre.

LEGGI ANCHE >>> Molti Mac completamente bloccati a causa dell’aggiornamento a macOS Monterey

Abbastanza normale, per un’azienda come Samsung che da alcuni anni a questa parte offre un supporto software il più completo possibile. Ma è anche vero che per potersi concentrare sui nuovi modelli di telefono in commercio, è necessario lasciare da parte qualche vecchio modello le cui parti hardware non supporterebbero i software super moderni che vengono rilasciati a rotta di collo in questo momento.

LEGGI ANCHE >>> Huawei pronta a battere Apple Watch: in arrivo un nuovo smartwatch con una caratteristica esclusiva

I modelli sopra citati non sono i soli a essere destinati all’obsolescenza programmata: sul sito ufficiale di Samsung c’è infatti una lunga lista di modelli Galaxy destinati ai cosiddetti “Biannual Security Updates”, ossia gli aggiornamenti semestrali.

Ecco la lista completa:

  • Galaxy A6, Galaxy A6+, Galaxy A7 (2018), Galaxy A8+ (2018), Galaxy A8 Star, Galaxy A8s, Galaxy A9 (2018)
  • Galaxy A10, Galaxy A10e, Galaxy A10s, Galaxy A20e, Galaxy A20, Galaxy A30, Galaxy A60, Galaxy A70, Galaxy A80, Galaxy A90 5G
  • Galaxy A20s, Galaxy A30s, Galaxy A50s, Galaxy A70s
  • Galaxy J2 Core, Galaxy J3 Top, Galaxy J4, Galaxy J4+, Galaxy J6, Galaxy J6+, Galaxy J7 Duo, Galaxy J7 Prime2, Galaxy J7 Top, Galaxy J8
  • Galaxy M10, Galaxy M10s, Galaxy M20, Galaxy M30, Galaxy M30s, Galaxy M40
  • Galaxy Tab A 10.5 (2018), Galaxy Tab A 8 (2019), Galaxy Tab A 10.1 (2019), Galaxy Tab A with S pen
  • Galaxy Tab S4, Galaxy Tab S5e, Galaxy Tab S6