Il Redmi Note 10 sta per debuttare in India: cosa sappiamo

Nuovo leak sul Redmi Note 10 farà il suo esordio globale a partire dall’India. Il nuovo smartphone di fascia media del sub-brand di Xiaomi dovrebbe uscire in due modelli. Vediamo quali versioni ci aspettano.

xiaomi feedback aptico
Atteso entro fine febbraio il nuovo smartphone di Redmi (Adobe Stock)

Arriva dall’India l’ultimo link sul Redmi Note 10 e riguarda principalmente la memoria. Ciò nonostante, proviamo a fare il punto su tutte le altre specifiche tecniche venute allo scoperto riguardo il nuovo smartphone di fascia media del sub-brand di Xiaomi. Non esiste per ora una release date ufficiale, ma i rumors parlano di un esordio su mercato globale proprio nel Subcontinente entro fine febbraio. Una scadenza che sembra abbastanza coerente con l’uscita di marzo 2020 del Redmi Note 9.

La linea Note 10 comprende due modelli, proprio come fu per il predecessore: Note 10 e Note 10 PRO. A quanto riporta MySmartPrice, imbeccato dal leakster indiano Ishan Agarwal, il Note 10 base sarà disponibile in due versioni, entrambe da 64 GB di memoria, una da 4 GB di RAM e l’altra da 6 GB. Tre le varianti per quanto riguarda il Pro: 6 GB di RAM accompagnate da memoria da 64 GB e 128 GB, e una terza più prestante con RAM da 8 GB  e memoria sempre da 128 GB.

POTREBBE INTERESSARTI->Redmi K40 novità, queste alcune specifiche grazie allo Snapdragon 888

Redmi Note 10 migliora il refresh rate del display. La batteria tra i punti di forza

redmi note 9T
Il Note 9T, predecessore del Redmi Note 10 (image from twitter/Xiaomi)

Il leak di Agarwal si ferma qui, ma i certificati di Redmi Note 10 sono stati avvistati su diversi siti istituzionali. Da queste fonti sappiamo ad esempio che il display dovrebbe essere ancora supportato da pannello IPS LCD ma con la migliore refresh rate di 120 Hz. Diverse le voci sul chipset: per MySmartPrice dovrebbe trattarsi di Qualcomm (Snapdragon 732G), mentre secondo TechRadar il produttore cinese si affiderà al SoC Dimensity di MediaTek (720 per il modello base, 820 per i pro). Monterà Android 11 su cui girerà l’interfaccia di casa Xiaomi MIUI 12.

LEGGI ANCHE>>>Non aggiornate Redmi Note 8 Pro, Android 11 e MIUI 12.5 portano problemi

Il sistema della videocamera posteriore è posizionata al centro del telefono e ha una definizione massima da 108 megapixel, con sensore immagine ISOCELL HM2 di Samsung. Tra le note positive, la possibilità che lo schermo del modello PRO sia AMOLED, e la batteria da 5,050mAH che dovrebbe supportare il caricamento veloce.  I condizionali restano comunque d’obbligo. Ora non ci resta che attendere l’uscita ufficiale e vedere quali anticipazioni saranno confermate alla prova dei fatti e quali no.