Redmi K50, uscita già definita: perché sarà importante nelle strategie di Xiaomi

L’uscita di Redmi K50 si concretizzerà a febbraio, per uno smartphone certamente importante nelle strategie di Xiaomi. Ecco perché

Redmi K50 uscita
Redmi K50 è sempre più vicino (AdobeStock)

Redmi K50 è uno di quei smartphone destinati a lasciare il segno in questo 2022, pur non approdando ufficialmente nel Vecchio Continente. Il suo nome dirà poco o nulla al consumatore medio, ma le sue specifiche avranno modo di riecheggiare nelle schede tecniche di moltissimi nuovi smartphone Xiaomi di prossima uscita. È già successo con i diretti predecessori e succederà anche quest’anno: questione di tempo.

Redmi K50 sarà ancora una volta un’esclusiva cinese, ma avrà modo di influenzare alcuni futuri smartphone Android dall’ottimo rapporto qualità-prezzo, con in testa le prossime versioni della gamma F di POCO, azienda che gravita attorno all’universo Xiaomi. Il sub-brand indipendente del colosso cinese ha svelato qualche giorno fa su Weibo (il social network più utilizzato in Cina, ndr) la data di uscita di Redmi K50: sarà ancora a febbraio, mese evidentemente fortunato per Redmi se consideriamo che anche l’attuale truppa targata Redmi K40 aveva debuttato nella medesima finestra temporale.

Pur non approdando ufficialmente in Italia, Redmi K50 avrà modo di farsi apprezzare anche dai consumatori europei. Gli attuali Poco F3 – ad oggi uno degli smartphone Android di fascia media più convenienti per rapporto qualità-prezzo – e Xiaomi Mi 11i non sono altro che dei rebranding di Redmi K40 Pro e Redmi K40 Pro Plus. Ci aspettiamo insomma lo stesso identico trattamento strategico anche con i prossimi modelli: potranno cambiare i nomi, ma non la sostanza.

LEGGI ANCHE>>>Xiaomi 12 Ultra non arriverà mai: clamorosa ipotesi emersa da un rapporto

Redmi K50, cosa sappiamo finora

Redmi K50 uscita
La scheda tecnica di Redmi K50 definita da alcune conferme ufficiali (AdobeStock)

Per ammissione ufficiale della stessa società cinese, più d’una versione di Redmi K50 sarà animata dal potente processore Snapdragon 8 Gen 1 e sfoggerà una batteria con ricarica rapida da 66 Watt. Secondo alcuni rumors risalenti in rete, la versione Pro Plus (quella, per inciso, più attrezzata) potrebbe anche essere impreziosita dalla presenza di un modulo fotografico principale da 108 megapixel e dalla certificazione IP68 per la resistenza ad acqua e polvere.

LEGGI ANCHE>>>Samsung lancia una super promozione: ottieni fino a 750 euro col tuo usato

Caratteristiche che sembrano insomma far drizzare l’interesse verso il futuro POCO F4, che potrebbe esser un Redmi K50 (o quantomeno una delle sue versioni) rimarchiato. E questa sì che sarebbe un’ottima notizia per i consumatori europei, pronti a metter le mani su un prodotto potentissimo – e con evidenti migliorie al comparto fotografico e nella scheda tecnica – ma che affonda le proprie radici da un fratello gemello della lontana Asia. Sconosciuto nelle nostre latitudini, eppure maledettamente fondamentale nelle strategie di Xiaomi. Se ne riparlerà insomma il mese prossimo, quando il futuro POCO F4 potrebbe già esser stato definito nonostante il silenzio della società staccatasi qualche mese addietro da Xiaomi.