Pixel 6a si mostra in rete: quante novità per lo smartphone Android di fascia media di Google

Trapelano in rete le prime immagini di Pixel 6a, che potrebbe addirittura candidarsi come il miglior smartphone di fascia media per fotografia

Pixel 6a immagini smartphone Android fascia media
Google muove i primi passi in vista dell’uscita di Pixel 6a (Unsplash)

Le novità di Google Pixel 6 dovrebbero in qualche modo riflettersi anche a beneficio della prossima gamma di smartphone Android di fascia media realizzata dal gigante di Mountain View. L’affidabile OnLeaks ha infatti anticipato quello che potrebbe essere l’aspetto estetico dell’atteso Pixel 6a, il cui debutto è atteso nel secondo quarto dell’anno prossimo, comprendente appunto la fascia temporale tra marzo e giugno.

Proprio il design rappresenterà il punto di maggior svolta, unito a dimensioni (152,2 x 71,8 x 8,7 mm di spessore) tutto sommato contenute. Secondo le rilevazioni della fonte, il nuovo smartphone Android di Google ricalcherà il medesimo aspetto estetico del più costoso Pixel 6, dal quale mutuerà il punch-hole centrale e la vistosa fascia rettangolare contenente il comparto fotografico sul posteriore, composto nel caso di specie da due sensori (principale e ultra-grandangolare). Sul fronte software, invece, troverà posto il sistema operativo Android 12 contornato dalla promessa di tre major release.

Pixel 6a sarà un Pixel 6 più economico e dall’ottima fotocamera

Pixel 6a immagini smartphone Android fascia media
I primi render di Pixel 6a (Immagine by OnLeaks – 91Mobiles)

Un salto generazionale insomma evidente rispetto all’attuale Pixel 5a, mai approdato ufficialmente in Italia e peraltro pressoché identico al precedente Pixel 4a 5G, che abbiamo recensito ad inizio anno. A detta di OnLeaks, ci saranno tuttavia alcuni elementi di continuità, come ad esempio il display OLED da 6,2 pollici di tipo piatto e il doppio speaker audio, fattori quest’ultimi destinati senz’altro ad elevare l’esperienza multimediale offerta dal dispositivo.

E come per Pixel 6, potrebbero approdare corpose novità anche sul fronte fotografico, stante la presenza di una fotocamera principale da 50 megapixel con sensore Samsung ISOCELL GN1. Proprio quest’ultimo dettaglio rappresenterebbe un’indicazione di assoluto spessore, considerato che tale componente è stato più volte indicato nella presunta scheda tecnica di Xiaomi 12. Insomma, sembrerebbero esserci le premesse per l’approdo del miglior smartphone di fascia media per fotografia, e chissà che Pixel 6a non sia la risposta di Google all’imminente iPhone SE 3 di Apple.