Facebook cambia ancora il News Feed: le novità che cambieranno il modo in cui usiamo il social

Facebook ha annunciato l’avvio di una fase di test per il suo News Feed. Ecco le ultime novità, che potrebbero rivoluzionare (di nuovo) la nostra esperienza sul social network più famoso al mondo

Facebook novità News Feed
L’ennesima novità al News Feed di Facebook (unsplash)

Il cambio di denominazione della società Facebook e l’attenzione sul Metaverso hanno evidenziato un approccio nuovo e più votato all’innovazione da parte della compagine guidata da Mark Zuckerberg. Al di là delle migliorie attese nel futuro, sullo sfondo restano comunque intatti alcuni dibattiti che hanno coinvolto nell’ultimo periodo il social network più famoso al mondo e tutte le piattaforme ad esso collegate (vedasi, ad esempio, Instagram), riguardanti soprattutto quella presunta nocività a danno degli adolescenti provocata proprio dall’utilizzo massiccio dei social.

Facebook ha voluto smarcarsi dalle accuse annunciando migliorie a diversi livelli, dapprima ad esclusivo beneficio di Instagram e, più di recente, instradate nella stessa piattaforma a tinte blu. In quest’ultimo caso, una delle novità più significative consiste nel cambiamento apportato al News Feed, stavolta nell’ottica di un maggiore personalizzazione nell’esperienza d’uso degli iscritti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> L’ultimo caso dell’orso EV: le previsioni sull’arrivo dell’Apple Car

Maggiore personalizzazione del News Feed e nuove opzioni per gli inserzionisti

Facebook novità News Feed
Più personalizzazione nel News Feed di Facebook (Unsplash)

Come annunciato nel blog ufficiale, a partire dalle scorse ore è stata infatti avviata una fase di test a beneficio di un piccolo gruppo di utenti che permetterà agli utenti di “vedere di più ciò che vogliono e meno ciò che invece non è gradito“. Le (ennesime) modifiche al News Feed offriranno insomma più opzioni per aumentare o diminuire la quantità di post provenienti da amici, familiari, gruppi e pagine, facendo sì che l’algoritmo sia più propenso a mostrare un numero maggiore di messaggi provenienti, ad esempio, dal profilo ufficiale della nostra squadra del cuore e ridurre invece gli update di quei contatti che ci aggradano di meno.

Corrispondentemente, alcuni inserzionisti avranno la possibilità di utilizzare dei controlli per impedire che i propri annunci siano associati con alcune tematiche ritenute delicate o quantomeno sensibili, come la politica, i problemi sociali e il crimine o la tragedia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Da Lukaku a Mike Tyson, spopolano i videomessaggi di auguri: ecco quanto costano

Le modifiche disposte da Facebook non sono ad ogni modo isolate, essendo anzi l’ultimo dei tanti cambiamenti apportati dall’azienda al suo News Feed, per il quale resta ancora sconosciuto il funzionamento dell’algoritmo. Le molteplici variazioni disposte a partire dal 2015 non sembrano d’altronde aver trovato successo nonostante i buoni propositi: in un primo momento, l’azienda aveva deciso di dar priorità ai post provenienti dalle persone fisiche anziché quelli delle aziende, per poi cambiare approccio preferendo invece i post con più interazioni. Nell’ultimo periodo, Facebook ha anche cercato di contrastare il fenomeno delle cosiddette fake news, prediligendo le fonti di notizie attendibili e mettendo invece di canto quelle bollate come poco affidabili.