Passaporto sanitario di immunità, come funziona: 17 data decisiva

Passaporto sanitario di immunità al Covid-19, è questa l’idea che sta prendendo sempre più forma. Ma come funziona esattamente?

Passaporto sanitario
Passaporto sanitario, riflessioni in corso (Pixabay)

Il Covid-19 ha colpito con estrema forza il pianeta, con tantissime persone che hanno sofferto pene indicibili e che continuano a soffrire. Infatti sono veramente tanti coloro che hanno perso un caro, il lavoro, la sicurezza, la quotidianità. Ora fortunatamente si sta iniziando a parlare con una certa energia e positività del vaccino, ma siamo molto lontani dalla parola fine, dall’essere fuori dal pericolo, dallo stare bene. Il Covid-19 continua a creare il caos e ci sono tante persone che si stanno ammalando parecchio. Le varianti sono sempre più una realtà e per questo in tanti hanno molta paura. E gli organismi politici nazionali e internazionali sono tornati a parlare con nuovo vigore della possibilità di introdurre dei passaporti sanitari di immunità, da dare a coloro che hanno fatto il vaccino, permettendo soltanto a loro di muoversi liberamente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> MiHoYo vuole creare un mondo virtuale con un miliardo di utenti nel 2030

Passaporto sanitario di immunità, il 17 data importante

Virus

Alcuni hanno parlato e parlano di un odo per creare cittadini di serie A e serie B. Per fare delle differenze, per aumentare le ingiustizie. Infatti con questo tipo di passaporto sanitario, il piano sarebbe permetter l’accesso ad alcune zone affollate e a viaggi internazionali soltanto a chi ne è provvisto. Sul modello di Israele, che sta vaccinando tantissime persone e sta adottando questa soluzione. Per ora l’Europa ci pensa, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha avuto un incontro con la Associazione Internazionale del traffico aereo e con il Forum Economico Mondiale, per capire quali siano i rischi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Disney+ e le novità di marzo 2021: annunciate tutte le nuove uscite

Infatti con questo passaporto sanitario, potrebbero esserci delle disparità sul luogo di lavoro, nei luoghi pubblici e in generale ad ogni occasione in cui c’è un’interazione. La faccenda è molto delicata, la prossima data importante sarà il 17 marzo, quando la Commissione Europea sarà chiamata a riflettere su questo argomento. In caso di ok, ci aspettiamo un passaporto sanitario elettronico, distribuito tramite piattaforme di rete, per evitare contraffazioni e smarrimenti.