Nuova ondata di truffe e phishing, polizia postale lancia allarme

Nuova ondata di truffe e phishing si sta diffondendo in tutto il Paese, ancora una volta vi invitiamo a fare molta attenzione. 

Hacker cappuccio
Hacker cappuccio (Pixabay)

Oggigiorno la maggior parte di tutte le nostre attività sono soltanto online, con persone che fano praticamente di tutto grazie ad un dispositivo mobile ed una connessione ad internet. Grazie a smartphone, applicazioni, internet e una leggerissima conoscenza dei pagamenti online si può fare davvero di tutto. Bastano pochi click per poter comprare del cibo, spostare denaro, mandare dei pagamenti, fare una transazione su Amazon. Ed è proprio per questo motivo, per la diffusione sempre più estesa dei pagamenti online, ci sono sempre più persone che organizzano delle truffe online per approfittare delle persone e della loro inesperienza o sbadataggine di qualche internauta. Per questo la Polizia Postale ha emanato un nuovo allarme

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp e privacy: come inserire una password alle chat

Nuova ondata di truffe e phishing, polizia postale lancia allarme

La Polizia Postale ha emanato un nuovo allarme dato che è stata rilevata una nuova ondata di truffe tramite phishing. Parliamo quindi di metodo per spingere l’utente ad inserire dei dati incredibilmente sensibili, fingendosi un istituto di credito, una banca o un sito dove fate shopping. Per questo dovete fare molta attenzione e, come riporta il comunicato della Polizia Postale, mai condividere le seguenti informazioni:

LEGGI ANCHE >>> Smartphone Sony, nuovo Compact in arrivo: sfida a iPhone 12 Mini

– Numero e PIN di accesso all’home banking e app.
– Codice numerico generato da Mobile Token o OTP inviata tramite SMS
– PIN della carta e/o il codice di sicurezza di tre cifre riportato sul retro della carta (cvc2/cvv2)N