Novità Apple: tra pochi giorni un nuovo evento con tantissime colorate sorprese

L’otto marzo sarà la giornata delle novità Apple: tanti annunci all’orizzonte, tutti all’insegna del colore e della potenza

Lo avevamo riportato ormai da settimane e i beneinformati non avevano dubbi: l’otto marzo sarà teatro di nuove e importanti novità Apple. Il gigante di Cupertino ha infatti confermato ogni indiscrezione inoltrando in queste ore a giornalisti e addetti ai lavori i fatidici inviti virtuali in vista dell’evento programmato martedì prossimo alle ore 19:00 italiane.

Novità Apple evento Apple Peek Performance
Confermato l’evento Apple dell’8 marzo 2022 (Screenshot YouTube)

Come tipica costumanza della stessa società, non abbiamo informazioni specifiche sulla quantità e sulla tipologia di prodotti attesi durante l’evento Apple, ma possiamo comunque trarre qualche indicazione dalla fitta mole di rumors rimbalzate in rete in queste ultime settimane. L’azienda americana si è limitata a dire, quasi a volere scandire l’hype, che l’evento sarà coloratissimo (come dimostra una mela contornata da varie tonalità di colore ad accompagnare gli inviti stampa) e sarà all’insegna della potenza, essendo stato ribattezzato sotto il nome di “Peek performance“.

Apple Peek Performance: cosa aspettarci

A far da teatro alle novità Apple sarà come al solito l’Apple Park e, come già visto in questi ultimi due anni di emergenza pandemica, sarà ancora un evento streaming pre-registrato. Ma cosa attenderci? Gli annunci saranno diversi e abbracceranno categorie molto differenti tra loro, spaziando dagli smartphone ai tablet fino ad approdare ai computer e ai processori. Tutti saranno però accomunati da due fattori: saranno coloratissimi (nel senso di tante colorazioni messe in commercio, sia per ciò che riguarda iPhone SE 3 e iPad Air 5, ma anche e soprattutto una nuova versione di MacBook, che potrebbe avere una scocca colorata sulla falsariga degli ultimi iMac) e avranno una buona dose di potenza.

In questo senso viene subito in mente il settore mobile, dove Apple ha già pronti due dispositivi entrati da settimane nel fatidico momento della produzione di massa: iPhone SE 3, che non porterà nulla di nuovo quanto a estetica ma avrà in compenso la possibilità di sfruttare l’Apple A15 Bionic della serie iPhone 13, e l’iPad Air 5, anch’esso dotato dell’ultimo chipset della “mela”.

Ma la potenza sarà un fattore anche sui computer, visto che l’Apple Peek Performance dovrebbe segnare l’esordio del nuovissimo processore Apple M2, il quale andrà ad animare una nuova versione della linea MacBook Air.