iPhone SE 3 potrebbe costare pochissimo: Apple cambia strategia?

Stando alle ultime informazioni emerse, il nuovo iPhone SE 3 potrebbe essere il più economico della storia per Apple. Un cambio di strategia inaspettato

Gli iPhone sono gli smartphone costosi per antonomasia. Nonostante il mercato dei top di gamma si sia allineato ormai da tempo agli standard imposti involontariamente dalla Apple, si continuano a catalogare i melafonini come i device “per chi ha soldi da spendere”. Una strategia chiara e precisa quella adottata dal gigante di Cupertino, ma che presto potrebbe cambiare.

iphone se 3 20220228 cellulari.it
Il nuovo iPhone SE 3 potrebbe avere una caratteristica vincente in più: il prezzo. Si parla di un vero e proprio entry level (Unsplash)

Stando alle ultime informazioni emerse, infatti, il nuovo iPhone SE 3 – in uscita nelle prossime settimane – potrebbe avere un prezzo di lancio mai così basso. A notare questo dettaglio alcuni gli esperti dell’IBD che, in un report, hanno fissato il costo indicativo del melafonino in procinto di essere lanciato.

iPhone SE 3, tutti i dettagli sul possibile prezzo

iphone se 3 20220228 cellulari.it
La notizia deve ancora essere confermata ufficialmente, ma il nuovo melafonino si appresta a diventare il più economico della storia di Apple (Pixabay)

Partiamo dal presupposto che si tratta di semplici indiscrezioni, nell’attesa che sia Apple stessa a confermare il tutto. L’iPhone SE 3 potrebbe costare solamente 300 euro! A dare la notizia l’Investor’s Business Daily (IBD) in un report pubblicato di recente, secondo cui l’azienda di Cupertino avrebbe optato per un cambio di strategia. Perlomeno per il suo modello entry level. Si parlerebbe di una cifra molto più bassa rispetto alle indiscrezioni emerse nelle settimane passate, facendolo balzare in testa alla classifica dei best-buy attualmente in commercio.

Soprattutto se si considera che stiamo parlando di un device che entrerà in tutto e per tutto a far parte dell’ecosistema Apple con tutte le specifiche hardware e software di ultima generazione. Tra cui il potentissimo chip A15, utilizzato con gli iPhone 13.

Al momento non sono ancora arrivate conferme ufficiali da parte dell’azienda americana, ma è chiaro che una mossa di questo tipo darebbe uno scossone importante all’intero settore. Anche la stessa Android – regina del mercato entry level – dovrebbe iniziare a “guardarsi le spalle” di fronte ad un iPhone economico e molto potente al tempo stesso.