App Instagram per iPad in arrivo? Sono emerse importanti novità

Si torna a parlare del possibile lancio di un’app nativa di Instagram su iPad. A tal proposito, è intervenuto il CEO della piattaforma Adam Mosseri

Ancora oggi, Instagram continua ad essere uno dei social network più utilizzati al mondo. Soprattutto su mobile, dove l’app nativa continua ad andare alla grande sia a livello di download che di utenti connessi. Un successo legato tanto alle diverse funzionalità messe a disposizione degli iscritti quanto alla fama di cui può godere l’azienda.

instagram ipad 20220228 cellulari.it
Instagram per iPad, una questione destinata a far discutere ancora per molto. È intervenuto il CEO Adam Mosseri (Getty Images)

Da diverso tempo, moltissimi utenti in tutto il mondo stanno richiedendo un’app anche per iPad. L’unica soluzione per accedere da tablet alla piattaforma, infatti, è quella di utilizzare il browser. Tra rumors ed indiscrezioni, a metterci una pietra sopra ci ha pensato il CEO di Instagram Adam Mosseri.

App Instagram per iPad, parla il CEO Adam Mosseri

instagram ipad 20220228 cellulari.it
Stando alle sue parole, almeno per il momento bisognerà ancora aspettare. Non è nei piani un’app nativa per tablet (Adobe Stock)

Intervenuto tramite il suo account Twitter ufficiale, il CEO di Instagram Adam Mosseri ha voluto fare chiarezza su uno dei temi più discussi delle ultime settimane: l’arrivo di un’app nativa del social network su iPad. “Riceviamo molto spesso questa richiesta ma, almeno per il momento, non c’è ancora un gruppo di persone abbastanza grande per essere una priorità. Speriamo certamente di arrivarci prima o poi, ma al momento abbiamo la testa su altre cose” ha spiegato, aggiungendo poi con un altro tweet:Queste sono “funzionalità”; cose come il supporto della modalità scura, i post programmati, un’app per iPad, l’eliminazione di una foto da un carosello ecc“.

Lo stesso Mosseri ha poi concluso: “Ogni piattaforma aggiunge un sovraccarico. Noi supportiamo iOS, Android, www e IG Lite e… Android è il nostro bacino di utenza più grande. TikTok e YouTube sono due colossi, le persone condividono più messaggi che nelle storie o nei feed, dobbiamo adattarci. Siamo più piccoli di quello che pensate“. Difficile al momento fare previsioni. Potrebbero essere dichiarazioni di circostanza così come conferme definitive. Non rimane che aspettare e vedere quali sviluppi prenderà la questione.