Huawei Pay, il servizio contactless arriva in Italia: ecco come funziona

Anche in Italia, sarà presto possibile utilizzare il nuovo servizio per i pagamenti contactless Huawei Pay. Ecco tutto quello che c’è da sapere

In questi giorni, si sta tenendo il Mobile World Congress 2022 di Barcellona. Si tratta di una delle vetrine più importanti al mondo per ciò che riguarda la presentazione di nuovi prodotti e servizi legati al settore tech e utility.

huawei pay 20220228 cellulari.it
Nel corso del Mobile World Congress di Barcellona, Huawei ha presentato il nuovo servizio di pagamenti contactless (screenshot)

Tra le altre cose, Huawei ha annunciato il lancio sul mercato italiano di Huawei Pay, in collaborazione con Intesa Sanpaolo e Bancomat Spa. Si tratta del servizio di pagamenti contactless personale dell’azienda cinese, che consentirà ai titolari di una carta emessa su circuito PagoBancomat di sfruttare il proprio smartphone per pagare nei negozi.

Huawei Pay, come funzionerà il nuovo servizio di pagamenti contactless

huawei pay 20220228 cellulari.it
L’Italia sarà il primo paese in Europa a poterne usufruire, grazie alla collaborazione con Intesa Sanpaolo e Bancomat (Adobe Stock)

Per prima cosa, bisogna ovviamente essere in possesso di uno smartphone Huawei che supporti la tecnologia Nfc, ossia quella che consente i pagamenti senza contatto. Altro punto chiave è essere titolari di una carta emessa da Intesa Sanpaolo su circuito PagoBancomat. Una volta verificati questi due requisiti, sarà possibile utilizzare immediatamente il servizio Huawei Pay, presentato nelle scorse ore durante il Mobile World Congress 2022 di Barcellona. L’app fa parte della strategia di implementazione di app bancarie e finanziarie che da tempo sta perseguendo l’azienda cinese, tramite Huawei AppGallery.

Siamo molto orgogliosi di poter affermare che l’Italia è il primo paese europeo ad annunciare questo importante traguardo nello sviluppo dei Huawei mobile services” ha spiegato il Deputy general manager Huawei Consumer business group Italia Per Giorgio Furcas, aggiungendo poi: “Nel corso dei mesi passati, la collaborazione con Intesa Sanpaolo e Bancomat Spa è andata ad intensificarsi per poter arrivare al migliore dei risultati possibili che potessimo offrire ai nostri clienti. Una percentuale importante dell’aumento dei pagamenti digitali è rappresentato proprio da quelli mobile. È per questo motivo che abbiamo pensato di offrire un nuovo servizio di mobile payment, diventato per noi una priorità improrogabile“.