Netflix, ora è ufficiale: rimosso il periodo di prova gratuito

netflix periodo prova
Netflix dice addio al periodo di prova gratuito per i nuovi clienti

Una brutta notizia per i potenziali nuovi clienti di Netflix. Il noto servizio di streaming ha rimosso il periodo di prova gratuito

Netflix è il servizio di streaming più utilizzato ed apprezzato al mondo. Ormai chiunque ha avuto almeno una volta un abbonamento sulla piattaforma, che permette di accedere ad una libreria praticamente infinita di film, serie tv e documentari. Tra i tanti vantaggi del colosso, ci sono sicuramente i prodotti originali, fiore all’occhiello di una proposta molto variegata.

Arriva però una brutta notizia per tutti coloro che non sono ancora sicuri di abbonarsi: Netflix ha rimosso il periodo di prova gratuito. Una scelta presa dopo alcune mosse che lasciavano presagire proprio questo. Già lo scorso anno, la piattaforma permetteva di iscriversi per 30 giorni gratuitamente, registrando però la carta di credito. Fino a poche ore fa, invece, ci si poteva iscrivere pagando, con la possibilità però di disdire ed essere rimborsati entro un certo lasso di tempo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Playstation Network bloccato dopo aggiornamento 8.0.0

Netflix, addio al periodo di prova: cosa cambia

Netflix periodo prova
Da oggi, i nuovi clienti saranno obbligati a pagare sin da subito l’abbonamento (netflix.com)

Una decisione che non farà piacere a tutti i potenziali nuovi clienti: Netflix ha rimosso ufficialmente il periodo di prova gratuito. Al suo posto, accedendo alla home page del sito senza aver effettuato il login in, ci sarà una faq. Al suo interno, alcune delle domande che più spesso le persone si pongono, con tanto di risposte volte a convincere le persone a sottoscrivere un piano d’abbonamento. Per chi, quindi, da oggi deciderà di iscriversi, non c’è più tempo per le valutazioni: bisognerà da subito scegliere uno dei tre profili disponibili e pagare l’abbonamento.

Sarà comunque possibile interrompere il contratto subito dopo, senza poter però beneficiare del rimborso. Va inoltre ricordato di effettuare questa operazione entro 24 ore dalla scadenza, altrimenti si attiverà il rinnovo automatico per un altro mese.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Amazon Prime Video, Champions League in chiaro? L’offerta di Bezos