Netflix da record: oltre 200 milioni di abbonati, ma la concorrenza spinge

Numeri da capogiro per Netflix: superata quota 200 milioni di abbonati. Ma la concorrenza aumenta, e presto qualcosa potrebbe cambiare

netflix
Netflix, superata quota 200 milioni di iscritti (Adobe Stock)

La piattaforma di streaming numero uno al mondo è Netflix. Con un semplice abbonamento mensile, è possibile accedere ad un catalogo praticamente infinito di film, serie tv e documentari di ogni genere ed età. I numeri sono dalla sua parte, tanto che ha da poco superato quota 200 milioni di abbonati in tutto il mondo.

Il grande traguardo è stato raggiunto soprattutto grazie all’importante crescita ottenuta nella prima metà del 2020, con numeri da capogiro. Secondo quanto riferiscono diversi analisti, però, la gloria non durerà per molto: il 2021 sarà meno positivo per l’azienda. Di grande aiuto sono state serie come The Queen’s Gambit e Emily in Paris, che hanno ottenuto importanti riscontri. Anche The Crown ha aiutato la piattaforma a vincere la sfida con Disney+ e Prime Video.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Android 12 manda in letargo le app inutilizzate

Netflix, la concorrenza spinge: i dati degli ultimi mesi

netflix novità
La concorrenza spinge, e presto qualcosa potrebbe cambiare (Adobe Stock)

Nel corso dello scorso anno, Netflix ha saputo sfruttare al meglio i propri servizi e ha superato quota 200 milioni di abbonati. Numeri da capogiro, destinati però a non durare ancora per molto. Come riferiscono diversi analisti, infatti, la concorrenza spinge e sembra fare sul serio. Stando ad alcuni dati riportati da The Verge, nel solo mese di ottobre 2020 oltre il 25% degli abbonati ad un servizio streaming ha deciso di passare ad altro, sintomo del fatto che la fidelizzazione ad una singola piattaforma non esiste più.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> La Cina corre verso il futuro: inaugurato Maglev che tocca i 620 km/h

Netflix ha subito questo fenomeno, anche a causa del fatto che i suoi prodotti escono completi sin da subito per permettere il binge watching. Una volta finita la serie TV d’interesse – riportano alcuni dati – gli utenti passano alla concorrenza, dove gli episodi vengono rilasciati a cadenza settimanale.