Meta lavora al suo primo smartwatch: è spuntato un nuovo brevetto – FOTO

Da ormai qualche settimana, si parla di un possibile smartwatch prodotto direttamente da Meta. È spuntato un nuovo brevetto a riguardo

Il mercato degli smartwatch potrebbe presto arricchirsi di un nuovo temibile concorrente. Anche Meta, infatti, avrebbe tra i suoi piani quello di lanciare un orologio smart, con tante funzionalità esclusive e una connettività diretta con la sua piattaforma social (e non poteva essere altrimenti).

smartwatch meta 20220114 cellulari.it
Spuntano nuove informazioni legate a quello che potrebbe essere il primo smartwatch di Meta (screenshot LetsGoDigital)

Verso la fine del 2021, Bloomberg aveva reso pubblica una presunta foto dal vivo del device. Dopodiché, per settimane non se ne è più parlato e c’è chi già pensava che il progetto fosse stato accantonato. Nelle scorse ore, invece, è emerso un nuovo brevetto che LetsGoDigital ha deciso di pubblicare sulle proprie pagine.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Apple rompe con il passato, iPhone 14 avrà una fotocamera completamente diversa

Tutti i dettagli sul primo smartwatch targato Meta

smartwatch meta 20220114 cellulari.it
Si parla di display rimovibile e di ben tre sensori con rotazione annessa (screenshot LetsGoDigital)

Lo scorso giugno 2021, Meta ha depositato un brevetto legato a quello che potrebbe essere il suo primo smartwatch. Stiamo parlando di una documentazione dettagliata, come spiegato dagli esperti di LetsGoDigital. Si vede innanzitutto come il dispositivo dovrebbe avere un display rimovibile, con tre tipologie di sensori fotografici in grado di ruotare. Questa ultima feature dovrebbe dare la possibilità ai possessori di orientare diversamente anche i sensori fotografici. Ce n’è uno principale, uno grandangolare e un terzo con zoom ottico. La loro integrazione dovrebbe essere legata all’utilizzo di varie app per la realtà aumentata e virtuale.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> OnePlus Buds Pro, disponibile l’update con una novità a lungo richiesta

Certamente stiamo parlando di un brevetto, e non può dunque essere attendibile al 100%. Meta ha mantenuto il riserbo fino ad ora, non rilasciando alcuna dichiarazione o aggiornamento su quelli che sono i piani e i lavori di sviluppo di un dispositivo del genere. Non resta che attendere le prossime settimane e sperare che sia l’azienda stessa a sbottonarsi e a svelare maggiori informazioni a riguardo.