Lo smartphone come chiave digitale per sbloccare l’auto: novità in vista con Android 12

Lo smartphone potrebbe trasformarsi presto in una vera e propria chiave digitale dell’auto. Ecco le ultime novità.

Google Digital Car Key smartphone chiave digitale
La rinnovata poliedricità degli smartphone Android (Screenshot YouTube)

Il debutto ufficiale di Android 12 sugli smartphone Pixel, la cui data di riferimento dovrebbe con ogni probabilità coincidere con il prossimo 19 ottobre, potrebbe portare novità importanti anche sotto il profilo delle funzioni aggiuntive. Stando a quanto rilevato dalla community di XDA, la nuova versione del sistema operativo mobile di Google sarà infatti impreziosita dal lancio della cosiddetta Digital Car Key.

Non si tratta di un’aggiunta inedita, giacché svelata per la prima volta dallo stesso colosso di Mountain View in occasione dello scorso Google I/O 2021, teatro di presentazione di Android 12 e della piattaforma per smartwatch Wear 3.0. Se l’indiscrezione troverà conferma (e non dovrebbero esserci grossi dubbi in merito, stante l’autorevolezza della fonte e la validità delle indicazioni a sostegno della scoperta, giacché provenienti da inequivocabili stringhe contenute nell’ultimo aggiornamento dei Google Play Services), l’opzione Digital Car Key dovrebbe a questo punto fare il suo esordio sul mercato a strettissimo giro di posta, con tutto ciò che ne consegue.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Apple Unleashed, ufficiale la data del 18 ottobre: su il sipario sui nuovi MacBook e sull’M1X

Come funziona Google Digital Car Key

Google Digital Car Key smartphone chiave digitale
Google Digital Car Key è stato svelato per la prima volta al Google I/O 2021 (Screenshot YouTube)

Ma cosa si tratta più di preciso? Dietro alle tre parole inglesi si cela una particolare funzione che permetterà di trasformare lo smartphone in una vera e propria chiave digitale dell’automobile. Ovviamente occorrerà poi una compatibilità sia lato veicoli sia sul fronte degli smartphone, e in quest’ottica sembrerebbe che tra i modelli destinati a supportare Digital Car Key figureranno, almeno all’inizio, soltanto alcuni flagship di Samsung e qualche Pixel di Google. La strada è insomma ancora tutta in divenire, in attesa di stringere patnership strategiche con le società produttrici delle autovetture.

Attraverso una tale aggiunta, gli utenti potranno sfruttare il proprio smartphone personale come se fosse una vera e propria chiave dell’auto, bloccando e sbloccando a distanza l’autovettura tramite un semplice tocco sullo schermo. La tecnologia sfrutta infatti la comunicazione via NFC e UWB per garantire un “dialogo” tra lo smartphone e il veicolo compatibile e prevedrà la registrazione della chiave digitale dentro a un’app appositamente sviluppata da Big G.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> La crisi dei chip colpisce anche Apple: le ripercussioni sull’iPhone 13

Ad ogni buon conto, Google non è la sola a insistere sul concetto keyless. Lo scorso settembre, ad esempio, abbiamo riportato la notizia dell’inserimento del protocollo UWB su alcuni smartphone Samsung rilasciati in Corea. Dal suo canto, anche Apple ha voluto sperimentare un servizio simile, sia pure realizzato in esclusiva per le più recenti autovetture BMW.