Samsung trasforma gli smartphone Galaxy in chiavi digitali per auto

Samsung vuol rendere “tuttofare” i suoi smartphone Galaxy, trasformandoli in vere e proprie chiavi digitali per auto. Ecco cosa c’è da sapere.

smartphone Galaxy chiavi digitali
Il salto “quantico” degli ultimi top di gamma Samsung (AdobeStock)

Gli smartphone ci accompagnano ormai in tutte le nostre attività quotidiane, incarnando esattamente quel tipico prodotto “tuttofare” di cui non possiamo proprio fare a meno. Le funzionalità offerte dai dispositivi mobili sono d’altronde numerosissime e siamo certi che continueranno a crescere parallelamente al progredire della tecnologia. In quest’ottica, Samsung ha voluto un po’ forzare i tempi, immaginando i suoi smartphone Galaxy come delle vere e proprie chiavi digitali per auto.

Stando a quanto riportato da PhoneArena, l’azienda di Seoul ha infatti deciso di sfruttare tutte le potenzialità della rivoluzionaria tecnologia UWB per estendere l’utilità dei suoi dispositivi mobili, che da mini-computer sempre connessi a Internet e piccole macchine fotografiche si trasformeranno entro fine anno in chiavi digitali per lo sblocco, blocco ed addirittura l’avvio delle autovetture.

Pensare di far partire l’utilitaria tramite un semplice comando dello smartphone potrebbe suonare strano per qualcuno, eppure trattasi di uno dei tratti distintivi dello standard UWB. Volendo inquadrare meglio il discorso, tale tecnologia afferisce a un protocollo di comunicazione wireless a corto raggio il cui funzionamento ricalca esattamente quello offerto dal Bluetooth e dal WiFi, giacché sfrutta le onde radio per il suo funzionamento. A differenza di quest’ultimi, lo standard UWB invia onde radio a una frequenza molto più alta e questo consentirà agli smartphone di comprendere meglio l’ambiente circostante.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> ho. Mobile pesca il jolly: la nuova offerta è incredibile, ma dovete far presto

La compatibilità degli smartphone Galaxy con lo standard UWB

smartphone Galaxy chiavi digitali
Il protocollo UWB approderà sugli ultimi smartphone Galaxy top di gamma commercializzati in Corea del Sud (AdobeStock)

Ma c’è un’altra peculiarità distintiva messa in evidenza dal protocollo: la piena compatibilità con l’ingresso passivo, che accresce di molto le potenzialità offerte da una tale tecnologia. Lo standard UWB permetterà infatti di bloccare e sbloccare l’auto, avviare il motore, aprire il bagagliaio ed altre operazioni similari che siamo soliti effettuare tramite una chiave fisica. Si potrà anche condividere la chiave digitale e persino impostare un limite di tempo per la condivisione, accrescendo di conseguenza le potenzialità (soprattutto sotto il versante della sicurezza) dell’ennesima rivoluzione tecnologica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Samsung ha presentato un nuovo smartphone di fascia media dalle specifiche super

Il protocollo UWB approderà dunque a stretto giro sugli smartphone Galaxy, sia pure con tempistiche ovviamente subordinate alla compatibilità tra lo standard di connettività di cui s’è fatto cenno e le auto in commercio. Allo stato attuale, l’azienda di Seoul ha precisato che la chiave digitale funzionerà con il veicolo elettrico di lusso Genesis V60 commercializzato in Corea del Sud e costituirà, almeno inizialmente, una prerogativa esclusiva degli ultimi dispositivi top di gamma: Galaxy S21+ e Utra, Note 20 Ultra e Galaxy Z Fold 2 e 3.