Apple, l’antenna satellitare degli iPhone 13 potrebbe non essere così performante. E sugli Watch Series 7…

Come gettare acqua sul fuoco dell’entusiasmo. Gli ormai imminenti iPhone 13, pronti ad essere immessi sul mercato da Apple con l’arrivo dell’autunno, potrebbero avere sì l’antenna satellitare in grado di far chiamare i Melafonini anche in assenza di campo, ma solo in certe condizioni.

Apple, non c'è ancora una data sicura per gli iPhone 13 (Adobe Stock)
Apple, non c’è ancora una data sicura per gli iPhone 13 (Adobe Stock)

Le chiamate e i messaggi satellitari di emergenza sul prossimo gioiello proveniente da Cupertino funzioneranno solo in “mercati selezionati” e quindi solo in luoghi senza copertura cellulare. Il carro si acqua gelida sul fuoco dell’entusiasmo, arriva che riporta 9to5Mac, che riporta questa desolante indiscrezione di Mark Gurman di Bloomberg.

Costi e limiti degli operatori di traverso sul cammino di Apple?

Apple, iPhone 13 legato agli Watch Series 7 (Adobe Stock)
Apple, iPhone 13 legato agli Watch Series 7 (Adobe Stock)

Apple vuole lanciare sì i propri satelliti, quelli utilizzati da Elon Musk per il suo Starlink di SpaceX, per fornire una maggiore copertura dei dati, ma tutti i piani sono per l’avvenire, non per un futuro prossimo, imminente. Queste limitazioni, comunque, non sarebbero del tutto sorprendenti. Si dice che il nuovo iPhone utilizzi un modem Qualcomm X60 modificato per il servizio satellitare: potrebbe non essere pronto per fungere da smartphone satellitare completo. Gurman, infatti, ha aggiunto che i costi e le obiezioni dell’operatore potrebbero impedire ad Apple di offrire un vero smartphone satellitare che aggiri le reti convenzionali.

LEGGI ANCHE >>> Apple con SpaceX: è una storica missione spaziale. Con smartphone, iPad e Smartwatch annessi

Allo stato attuale, ci sarebbero altri motivi per moderare le speranze dei Melafonini per il prossimo evento di Apple. Sempre Gurman afferma anche che i problemi di visualizzazione potrebbero limitare la disponibilità per l’Apple Watch Series 7, nonostante il prossimo smartwatch uscirà in concomitanza della nuova gamma di iPhone. Rimane il dubbio che alcune versioni potrebbero essere disponibili “in ritardo o in piccole quantità”. Mentre i rapporti hanno suggerito che l’Apple Watch Series 7 sta affrontando problemi di produzione, il colosso di Cupertino starebbe ancora pianificando l’annuncio della famigerata data di uscita dei nuovi iPhone 13, forse la prossima settimana. Secondo Bloomberg, Apple prevede di stabilire ufficialmente l’annuncio, ma conferma che l’Apple Watch Series 7 sarà disponibile in quantità molto limitate al momento del lancio.

LEGGI ANCHE >>> Il nuovo regalo di TimVision agli appassionati di fantacalcio

Nella ultima edizione del suo Power On newsletter di Bloomberg Mark Gurman, delinea tre scenari possibili sul futuro a breve termine di Apple. Il primo è il ritardo che non darebbe a Tim Cook la possibilità di annunciare con certezza le prossime uscite che tutti aspettano da tanto tempo. Il secondo è più ottimistico è vedo un futuro roseo per Apple che starebbe per risolvere i suoi problemi di produzione. Il terzo, infine, prevede che il dispositivo è disponibile in quantità limitate. Per l’Apple Watch Series 7, Gurman afferma che il dispositivo sarà annunciato durante il consueto evento di settembre, ma che ci sarà un “mix di modelli spediti in ritardo o in piccole quantità”. Gli smartwatch di casa Cupertino dovrebbero avere un nuovo design con bordi piatti, disponibili nelle dimensioni da 41 mm e 45 mm. Bloomberg ha precedentemente riferito che ciò significa che l’Apple Watch Series 7 arriverà con nuovi quadranti esclusivi, ma sarebbe illusoria l’indiscrezione  sui nuovi sensori riguardo la salute.