Instagram Threads, Direct ritorna con un aggiornamento

Instagram Threads (screenshot)

Instagram Threads è la nuova applicazione di messaggistica che il famosissimo social sta per lanciare per tornare a far parlare gli utenti tra di loro in modo più ottimizzato.

Instagram è uno dei social network più usati del mondo in questo momento e fa numeri da capogiro. La piattaforma ha milioni e milioni di utenti che ogni giorno interagiscono, commentano, pubblicano fotografie, video e soprattutto storie. Ci sono persone che guadagnano fior fior di quattrini grazie all’applicazione tramite il mercato controverso degli influencer e della pubblicità. L’app, fondata  dagli amici Kevin Systrom e Mike Krieger, che inizialmente pensavano soltanto al mercato iOS, è stata comprata da Zuckerberg anni fa, aumentando il proprio valore. Pochissimi giorni fa ha addirittura compito il suo decimo compleanno e con ogni probabilità, se continuerà così, ne compirà altro 10 con un’utenza ancora particolarmente attiva e corposa. E ora si aggiorna con Instagram Threads.

LEGGI ANCHE —> Instagram, come cambiare l’icona per festeggiare i 10 anni

Instagram Threads, Direct ritorna con un aggiornamento

Instagram però ha anche deciso di ingrandirsi. Dopo aver eliminato la piattaforma Direct per i messaggi diretti, che non funzionava e non dava i frutti sperati, l’app si aggiorna con un nuovo canale di comunicazione tra gli utenti. Instagram Threads è il nuovo canale di comunicazione diretta tra gli utenti pensato per Instagram e per tutte quelle persone che vogliono parlarsi senza dover sacrificare nulla. L’interfaccia è molto intuitiva e gradevole, le funzioni tante e anche le possibilità di personalizzazione. Sottolineiamo che soltanto chi sarà nella lista “amici più stretti” potrà comunicare attraverso Instagram Threads, per evitare ovviamente messaggi fastidiosi da parte di sconosciuti che vogliono importunare le persone. Di seguito i link per scaricare Instagram Threads

LEGGI ANCHE —> Telegram si aggiorna: maggiore privacy, contenuti e amministratori anonimi