Instagram introduce i sottotitoli automatici per le Stories: i dettagli

A breve, tra le varie funzioni presenti nelle Stories di Instagram ci saranno anche i sottotitoli automatici. Ecco tutti i dettagli

instagram stories
Instagram Stories, arrivano i sottotitoli automatici (Adobe Stock)

In arrivo nuove funzionalità su Instagram. Il social network di proprietà di Zuckerberg è conosciuto proprio per i suoi tantissimi aggiornamenti, che rendono il servizio sempre funzionale e al passo coi tempi. Uno dei suoi strumenti di punta sono senza dubbio le Stories che – come succede con Snapchat – permettono agli utenti di condividere foto o brevi video che si cancellano da soli dopo 24 ore.

Dal loro lancio ormai diversi anni fa, sono state aggiunte col tempo alcune feature aggiuntive che hanno reso ancor più variegata la scelta per gli utenti. Una volta aver scattato la foto o il video in questione, basta trascinare il dito verso l’alto per accedere a tutte le modifiche possibili. Tra i vari sticker, a breve ne arriverà uno nuovo per aggiungere i sottotitoli automatici.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> iPhone, bug di Call Recorder esponeva le chiamate registrate online

Instagram, come funzionano i sottotitoli per le Stories

instagram stories
Ecco come dovrebbero funzionare (Adobe Stock)

Secondo quanto mostrato da Matt Navarra sul proprio account Twitter, presto arriveranno i sottotitoli automatici nelle Instagram Stories. Trascinando il dito verso l’alto – dopo aver scattato la foto o registrato il video – sarà disponibile l’adesivo “CC Captions”. Questo speciale sistema sarà in grado di trascrivere ciò che viene detto nella storia. Ovviamente si tratta di un sistema non perfetto al 100%, ma molto dipenderà da come saranno scandite le parole: se l’audio sarà buono e comprensibile, allora i risultati dovrebbero essere migliori.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> TikTok e la Bugs Bunny Challenge: è più pericolosa di quanto sembra

Così come già accade su YouTube, anche per Instagram il risultato sarà disponibile in pochi secondi. Disponibile anche un’ampia gamma di personalizzazione, con la possibilità di impostare carattere, dimensioni del font e colore. Ancora non è chiaro quando avverrà il rollout e soprattutto in quali paesi. È infatti possibile che inizialmente solo la lingua inglese sarà supportata, in attesa che il sistema venga perfezionato anche per altre lingue.